Gela nel Mondo Indice del Forum Galleria Foto e Immagini di Gela Gela nel Mondo




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 
crisi Europee 
Autore Messaggio
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 febbraio 2008, ore 11:02
Messaggi: 8642
Località: gela
Karma: 61 punti  
Messaggio crisi Europee
MAgnifico articolo di Barnard.
Capire perché l’Unione Monetaria Europea ci sta distruggendo (Grecia, noi, e poi Germania e tutti gli altri).


Ecco cosa è successo. A distanza di 8 anni dal fatidico 1 gennaio 2002 - quando l’Euro divenne definitivamente la moneta comune a 16 nazioni in Europa - i mercati finanziari (leggi il Tribunale Internazionale degli Investitori e Speculatori) hanno finalmente compreso che i Paesi d’Europa non sono più sovrani, specialmente nell’emissione della loro moneta. Dunque i mercati hanno dato un’occhiata ai grandi debiti dei 16 Stati della zona Euro e hanno concluso che per noi ripagarli è un vero problema. Da qui il loro panico, e la conseguente crisi di cui tutti i giornali parlano, che oggi colpisce la Grecia ma domani colpirà tutti gli altri, Germania inclusa. E ciò perché è una crisi strutturale, non di un paio di Paesi.

Vi chiederete: perché ripagare i nostri debiti è diventato un problema così allarmante? Non eravamo indebitati anche prima dell’Euro? Oggi noi Stati della zona Euro stiamo USANDO l’Euro, non ne siamo più i proprietari. Una volta noi italiani possedevano la lira, i francesi i franchi e i tedeschi i marchi ecc. Non siamo cioè più sovrani nell’uso della nostra moneta. L’Euro è a tutti gli effetti una moneta senza Stato, è una moneta ‘mercenaria’ che tutti i sedici USANO. Fra usare una moneta e possederla la differenza è enorme. Perché oggi ogni Paese dell’Euro deve, PRIMA DI SPENDERE per la cittadinanza, fare una di due cose: 1) prendere in prestito l’Euro, 2) TASSARE i propri cittadini per racimolarlo.

Spiegazione di 1) Prendere in prestito l’Euro: letteralmente dobbiamo andarlo a trovare, proprio come fa un padre di famiglia che prima di pagare le spese di casa deve trovare i soldi da qualche parte (lavoro, prestiti). Oggi, si badi bene, un Paese come l’Italia o la Francia deve bussare alle porte di creditori privati per farsi PRESTARE gli Euro PRIMA di poterli spendere per la comunità (vendiamo titoli di Stato sui mercati di capitali dove dobbiamo competere e pagare tassi decisi dai privati). Il nostro Tesoro e la nostra Banca Centrale non possono più emettere moneta in autonomia. Ecco perché oggi i nostri debiti sono un vero problema.

Al contrario, prima dell’avvento dell’Euro, noi eravamo Paesi sovrani nella moneta (lira, franchi, marchi…), e i nostri governi potevano spendere senza il bisogno di trovare il denaro in anticipo. Letteralmente se lo inventavano, come fanno oggi gli USA o la Gran Bretagna per esempio. Magari spendevano troppo, è possibile (caso Italia), ma con la propria moneta sovrana avevano tutti i mezzi per rimediare. Certamente si indebitavano, eccome, ma era un debito che contraevano DOPO AVER SPESO, non prima ancora di spendere come accade con l’Euro oggi, e soprattutto lo potevano ripagare semplicemente inventandosi il denaro necessario (suona incredibile ma è esattamente così), come fanno oggi gli USA o il Giappone. Avevano cioè il potere sovrano di gestire la propria moneta e di conseguenza i propri debiti in autonomia, e questo rassicurava i mercati finanziari che non andavano nel panico sul debito nazionale di allora come invece è accaduto oggi con la Grecia (e domani con tutti i sedici Paesi dell’Euro).

E infatti, nonostante USA o Giappone siano indebitati fino al collo, nonostante l’Inghilterra sia messa forse peggio della Grecia in quanto a debiti, i mercati non sono nel panico per loro. Il motivo, lo ripeto, è che USA, Giappone o Inghilterra hanno moneta sovrana, cioè possono spendere senza doversi PRIMA indebitare, e possono ripagare i loro debiti inventandosi moneta, cose che noi 16 non possiamo fare più. Considerate inoltre che un ‘caso greco’ non si verificò mai, per esempio, con l’Italia spendacciona, indebitata, inflazionistica ma con moneta sovrana degli anni ’60 e ‘70. Al contrario, quell’Italia era assai prospera, e la sua ricchezza di allora ancora oggi ci nutre.

Ecco cosa sta accadendo. Di chi è la colpa? Dell’inganno dell’Euro voluto a tavolino dai grandi burocrati europei (Prodi, Ciampi e centrosinistra in Italia) per l’esclusivo interesse del Tribunale Internazionale degli Investitori e Speculatori (e degli USA naturalmente), i quali oggi (ma già da prima) ci saccheggiano imponendoci misure di tagli a tutto ciò che è pubblico per comprarselo domani a due soldi. Possono farlo perché oggi noi, per i motivi sopraccitati, siamo indebitati veramente, e siamo ricattabili. Non per nulla alla Commissione Europea trovano pianta stabile 229 lobbisti del Tribunale Internazionale degli Investitori e Speculatori, in un rapporto di 4 a 1 rispetto a chi perora la causa dei cittadini.

p.s. Sapete chi ha voluto l’Italia nell’unione monetaria? La confindustria tedesca, che ha voluto inchiodare la nostra industria nella moneta unica così che ci fosse impossibile in futuro svalutare la lira per renderci competitivi contro il marco e vendere più di loro. Capito? Prodi non è scemo, è un criminale. Altro che caso Anemone.

_________________
"Le masse popolari in Europa,non sono contro le masse popolari in Africa.
Quelli che sfruttano le risorse in Africa,sono gli stessi che sfruttano l'Europa.
Abbiamo un nemico comune ! " (Thomas Sankara)
Immagine


mercoledì 26 ottobre 2011, ore 12:09
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 dicembre 2006, ore 20:21
Messaggi: 4080
Località: MACCHITELLA (GELA)
Karma: 56 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
Questo è vero.
AI tempi della lira, in momenti di crisi, bastava svalutarla un pò per dare liquidità al mercato e aumentare le esportazioni.
Oggi siamo col debito e non possiamo sanarlo se non togliendo denaro, ovvero facendocelo prestare, il che è assurdo perchè compri un debito e ne crei uno peggiore.
L'esperienza euro è stata fallimentare e si è visto dal giorno dopo.
Ci ha protetto, questo è vero, ma i danni che ha creato forse sono stati peggiori.
In ogni caso l'immissione di una moneta unica, doveva avvenire solo dopo, o poco prima, una unione reale, politica, sociale ed economica che nessuno dei 19 paesi membri vuole.
In poche parole, non sapendo come scipparci soldi dalle tasche, si sono inventati l'euro che ha portato ad una inflazione in aria euro spaventosa, da noi allucinante.

_________________
Immagine

Attrezzatura e tecnica sono solo l'inizio. È il fotografo che conta più di tutto. (John Hedgecoe)


mercoledì 26 ottobre 2011, ore 19:56
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20217
Località: Gela - Brescia
Karma: 82 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
un enorme tranello?

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


mercoledì 26 ottobre 2011, ore 20:00
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 dicembre 2006, ore 20:21
Messaggi: 4080
Località: MACCHITELLA (GELA)
Karma: 56 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
ryoga ha scritto:
un enorme tranello?


Penso di si.
Ma non darei la genialità ai politici percjhè li ritengo troppo incapaci per creare una cosa del genere.
La darei invece alle lobby delle banche, le vere manovratrici dell'economia.

Non finisce bene.

_________________
Immagine

Attrezzatura e tecnica sono solo l'inizio. È il fotografo che conta più di tutto. (John Hedgecoe)


mercoledì 26 ottobre 2011, ore 21:00
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20217
Località: Gela - Brescia
Karma: 82 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
ipotesi: si rompe l'unione (monetaria) europea e si ritorna alle vecchie monete.... se potesse fà? ç_ç

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


giovedì 27 ottobre 2011, ore 8:22
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 dicembre 2006, ore 20:21
Messaggi: 4080
Località: MACCHITELLA (GELA)
Karma: 56 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
ryoga ha scritto:
ipotesi: si rompe l'unione (monetaria) europea e si ritorna alle vecchie monete.... se potesse fà? ç_ç


Molto difficile.
Sarebbe una catastrofe.....nell'immediato.

Però, un pò di nostalgia mi viene.

Uno studio ha evidenziato che le baby pensioni dei decenni precedenti, anni 70/80, quando molte categorie del pubblico andavano in pensione anche a 45 anni, costano ogni anno circa 160 miliardi di euro. Una cifra bestiale. Se diviso per ogni lavoratore italiano sono circa 6000 euro all'anno.
In pratica ognuno di noi, se in quegli anni non si fossero fatte scelte assurde, potremmo guadagnare una media di 500 euro in più al mese.
E c'è chi ancora ha nostalgia di Craxi, Andreotti, ecc...ecc.....

_________________
Immagine

Attrezzatura e tecnica sono solo l'inizio. È il fotografo che conta più di tutto. (John Hedgecoe)


giovedì 27 ottobre 2011, ore 19:13
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 febbraio 2008, ore 11:02
Messaggi: 8642
Località: gela
Karma: 61 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
ryoga ha scritto:
ipotesi: si rompe l'unione (monetaria) europea e si ritorna alle vecchie monete.... se potesse fà? ç_ç

Tutto si può fare, l'economia è una scienza nelle mani degli uomini. Solo che nella politica moderna chi governa non deve più far cose gradite al popolo, ma cose gradite a chi sta in alto.

_________________
"Le masse popolari in Europa,non sono contro le masse popolari in Africa.
Quelli che sfruttano le risorse in Africa,sono gli stessi che sfruttano l'Europa.
Abbiamo un nemico comune ! " (Thomas Sankara)
Immagine


giovedì 27 ottobre 2011, ore 19:39
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 19 ottobre 2007, ore 16:12
Messaggi: 17206
Karma: 35 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
gianiro ha scritto:
Questo è vero.
AI tempi della lira, in momenti di crisi, bastava svalutarla un pò per dare liquidità al mercato e aumentare le esportazioni.
Oggi siamo col debito e non possiamo sanarlo se non togliendo denaro, ovvero facendocelo prestare, il che è assurdo perchè compri un debito e ne crei uno peggiore.
L'esperienza euro è stata fallimentare e si è visto dal giorno dopo.
Ci ha protetto, questo è vero, ma i danni che ha creato forse sono stati peggiori.
In ogni caso l'immissione di una moneta unica, doveva avvenire solo dopo, o poco prima, una unione reale, politica, sociale ed economica che nessuno dei 19 paesi membri vuole.
In poche parole, non sapendo come scipparci soldi dalle tasche, si sono inventati l'euro che ha portato ad una inflazione in aria euro spaventosa, da noi allucinante.

questo è vero...ma http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=AaPqUzGE

ma oggi la lira quanto si sarebbe svalutata? che per comprare una matita ci vorrebbero due milioni, a camminare con i sacchi di soldi come facevano nella russia sovietica.

_________________
Immagine


sabato 29 ottobre 2011, ore 12:13
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 febbraio 2008, ore 11:02
Messaggi: 8642
Località: gela
Karma: 61 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
Razio ha scritto:
gianiro ha scritto:
Questo è vero.
AI tempi della lira, in momenti di crisi, bastava svalutarla un pò per dare liquidità al mercato e aumentare le esportazioni.
Oggi siamo col debito e non possiamo sanarlo se non togliendo denaro, ovvero facendocelo prestare, il che è assurdo perchè compri un debito e ne crei uno peggiore.
L'esperienza euro è stata fallimentare e si è visto dal giorno dopo.
Ci ha protetto, questo è vero, ma i danni che ha creato forse sono stati peggiori.
In ogni caso l'immissione di una moneta unica, doveva avvenire solo dopo, o poco prima, una unione reale, politica, sociale ed economica che nessuno dei 19 paesi membri vuole.
In poche parole, non sapendo come scipparci soldi dalle tasche, si sono inventati l'euro che ha portato ad una inflazione in aria euro spaventosa, da noi allucinante.

questo è vero...ma http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=AaPqUzGE

ma oggi la lira quanto si sarebbe svalutata? che per comprare una matita ci vorrebbero due milioni, a camminare con i sacchi di soldi come facevano nella russia sovietica.

queste sono ipotesi che nessuno ha saputo ancora spiegarci. La certezza è che non siamo più padrono della nostra moneta. Dobbiamo comprarla da privati.

_________________
"Le masse popolari in Europa,non sono contro le masse popolari in Africa.
Quelli che sfruttano le risorse in Africa,sono gli stessi che sfruttano l'Europa.
Abbiamo un nemico comune ! " (Thomas Sankara)
Immagine


sabato 29 ottobre 2011, ore 12:22
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 febbraio 2008, ore 11:02
Messaggi: 8642
Località: gela
Karma: 61 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
Razio ha scritto:
gianiro ha scritto:
Questo è vero.
AI tempi della lira, in momenti di crisi, bastava svalutarla un pò per dare liquidità al mercato e aumentare le esportazioni.
Oggi siamo col debito e non possiamo sanarlo se non togliendo denaro, ovvero facendocelo prestare, il che è assurdo perchè compri un debito e ne crei uno peggiore.
L'esperienza euro è stata fallimentare e si è visto dal giorno dopo.
Ci ha protetto, questo è vero, ma i danni che ha creato forse sono stati peggiori.
In ogni caso l'immissione di una moneta unica, doveva avvenire solo dopo, o poco prima, una unione reale, politica, sociale ed economica che nessuno dei 19 paesi membri vuole.
In poche parole, non sapendo come scipparci soldi dalle tasche, si sono inventati l'euro che ha portato ad una inflazione in aria euro spaventosa, da noi allucinante.

questo è vero...ma http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=AaPqUzGE

ma oggi la lira quanto si sarebbe svalutata? che per comprare una matita ci vorrebbero due milioni, a camminare con i sacchi di soldi come facevano nella russia sovietica.


ovviamente in quetso articolo parla un colpevole che si difende.

_________________
"Le masse popolari in Europa,non sono contro le masse popolari in Africa.
Quelli che sfruttano le risorse in Africa,sono gli stessi che sfruttano l'Europa.
Abbiamo un nemico comune ! " (Thomas Sankara)
Immagine


sabato 29 ottobre 2011, ore 12:23
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 19 ottobre 2007, ore 16:12
Messaggi: 17206
Karma: 35 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
siciliano ha scritto:
Razio ha scritto:
gianiro ha scritto:
Questo è vero.
AI tempi della lira, in momenti di crisi, bastava svalutarla un pò per dare liquidità al mercato e aumentare le esportazioni.
Oggi siamo col debito e non possiamo sanarlo se non togliendo denaro, ovvero facendocelo prestare, il che è assurdo perchè compri un debito e ne crei uno peggiore.
L'esperienza euro è stata fallimentare e si è visto dal giorno dopo.
Ci ha protetto, questo è vero, ma i danni che ha creato forse sono stati peggiori.
In ogni caso l'immissione di una moneta unica, doveva avvenire solo dopo, o poco prima, una unione reale, politica, sociale ed economica che nessuno dei 19 paesi membri vuole.
In poche parole, non sapendo come scipparci soldi dalle tasche, si sono inventati l'euro che ha portato ad una inflazione in aria euro spaventosa, da noi allucinante.

questo è vero...ma http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=AaPqUzGE

ma oggi la lira quanto si sarebbe svalutata? che per comprare una matita ci vorrebbero due milioni, a camminare con i sacchi di soldi come facevano nella russia sovietica.


ovviamente in quetso articolo parla un colpevole che si difende.

si pero' è opinione diffusa tra gli addetti ai lavori di tutto il mondo...il problema è che dietro ad una moneta ci vuole un governo...la moneta doveva venire dopo lo stato europeo (che io spero e credo non si faccia mai)

_________________
Immagine


sabato 29 ottobre 2011, ore 14:02
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 febbraio 2008, ore 11:02
Messaggi: 8642
Località: gela
Karma: 61 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
Razio ha scritto:
siciliano ha scritto:
Razio ha scritto:
questo è vero...ma http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... d=AaPqUzGE

ma oggi la lira quanto si sarebbe svalutata? che per comprare una matita ci vorrebbero due milioni, a camminare con i sacchi di soldi come facevano nella russia sovietica.


ovviamente in quetso articolo parla un colpevole che si difende.

si pero' è opinione diffusa tra gli addetti ai lavori di tutto il mondo...il problema è che dietro ad una moneta ci vuole un governo...la moneta doveva venire dopo lo stato europeo (che io spero e credo non si faccia mai)

è opinione diffusa fra gli addetti ai lavori Istituzionali.
In Italia ci sono tantissimi detrattori, anzi, forse cìè stato (adesso è morto) il più grande detrattore di questo sistema.
Nel resto del modo è opinione così diffusa secondo te?

Io dubito che gli euroscettici siano così pochi già nell'area Euro, se estendiamo le valutazioni agli altrii paesi che non hanno aderito (gran Bretagna, Svezia, Svizzer, Russia, Norvegia) dubito che questo dtuo dato sia credibile.

Al di là di valutazioni al di fuori della nostra portata e degli allarmismi di Ciampi dei quali non sentivamo la mancanza, la realtà è sotto gli occhi di tutti.
E quello che conta è che da quando esiste questa dittatura moentaria la gente esprime malcontento e i governi non riescono a porre rimedi se non indebitandosi ancora di più

_________________
"Le masse popolari in Europa,non sono contro le masse popolari in Africa.
Quelli che sfruttano le risorse in Africa,sono gli stessi che sfruttano l'Europa.
Abbiamo un nemico comune ! " (Thomas Sankara)
Immagine


sabato 29 ottobre 2011, ore 14:14
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 19 ottobre 2007, ore 16:12
Messaggi: 17206
Karma: 35 punti  
Messaggio Re: crisi Europee
cmq una cosa è certa...noi lo possiamo dire...un premier che dice che la moneta del suo paese non va bene...è pazzo da legare.

_________________
Immagine


domenica 30 ottobre 2011, ore 19:17
Torna a inizio pagina
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per      
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: