Gela nel Mondo Indice del Forum Galleria Foto e Immagini di Gela Gela nel Mondo




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 
Giustizia remotizzata 
Autore Messaggio
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 3 marzo 2008, ore 15:21
Messaggi: 9043
Località: Terranova
Karma: 47 punti  
Messaggio Giustizia remotizzata
Mentre il liberticida ddl sulle intercettazioni comincia ad essere discusso al Senato dominando il dibattito politico, scatta oggi una sorta di ora “x” per gli uffici giudiziari italiani.
Secondo una circolare diffusa dal Ministero della Giustizia lo scorso 26 maggio, entra in vigore il “controllo remoto” di tutti i sistemi informatici di Procure e Tribunali.

Nella missiva, indirizzata a tutti i vertici delle autorità giudiziarie del paese (dalla Cassazione al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche; dalle Corti d’Appello alla Procura Nazionale Antimafia), avente ad oggetto “Dispiegamento strumenti per la gestione e manutenzione remote delle postazioni di lavoro e dei server“, si legge che “a decorrere dal 15 giugno le attività di gestione de manutenzione delle apparecchiature verranno effettuate con gli strumenti remotizzati“.

Che in parole povere vuol dire che ogni volta che un magistrato avrà un computer in panne operatore si introdurrà all’interno del sistema a centinaia di chilometri di distanza attraverso delle credenziali che gli consentiranno di avere il pieno controllo del computer.

Questo sarà possibile attraverso un tool, ovvero un piccolo software, che tiene aperto un varco in ciascuna unità informatica, mentre sarà cura di ogni ufficio trasmettere le password di accesso ad ogni computer.
Un’innovazione che ha fatto scattare le proteste dei tecnici ex ATU (assistenza tecnica unificata) che da un lato sono consapevoli che il “controllo remoto” mette in discussione il loro posto di lavoro e, dall’altro, compromette la sicurezza dei sistemi.

Dal Ministero, assicurano, è garantita “trasparenza e tracciabilità della attività svolte dall’operatore” attraverso la “conservazione dei log di accesso”, ma, come conferma a strill.it un operatore ATU in forza alla Procura di Catanzaro “non è credibile una sicurezza completa perché ogni volta che c’è un accesso remoto - spiega - bisogna che il server tenga una delle sue porte sempre aperta. E per un esperto bypassare il controllo di accesso potrebbe essere molto facile”.

Protestare può tradursi in licenziamento. Parola impropria in un mondo fatto in prevalenza di precari con contratti, quando va bene, semestrali. Un esercito di anonimi, ma fidati, assistenti di pubblici ministeri e giudici. Ma che dipendono da società esterne. Per questo chiedono da anni di essere assorbiti dal Ministero della Giustizia con un notevole risparmio rispetto ai costi dell’affidamento dei servizi.

Da oggi, dunque, tutti i computer di tutti gli uffici giudiziari sono “accessibili” dall’esterno. Un altro motivo di preoccupazione per una infrastruttura informatica più volte oggetto di critiche proprio dal punto di vista della sicurezza e delle difficoltà a garantire un controllo certificato.

I server della Giustizia italiana, infatti, accedono alla rete esterna, e sono interconnessi tra di loro, attraverso quello che si chiama SPC: “Sistema Pubblico di Connettività” entrato a regime il primo gennaio del 2008 che investe, nel complesso, la Pubblica Amministrazione italiana. Giustizia compresa.
Un progetto ideato nel 2005 dall’ex Ministro per l’Innovazione, Lucio Stanca, a cui, in materia Giudiziaria, hanno dato impulso tutti i Guardasigilli che si sono succeduti. Da Roberto Castelli ad Angelino Alfano, passando per Clemente Mastella.

SPC è un sistema che è costato 1,2 miliardi di euro aggiudicato, con procedura ristretta, ad una cordata di imprese. Al raggruppamento guidato da Fastweb, assieme a WIND, EDS Italia, Albacom e Telecom Italia, fanno capo una serie di servizi per un importo da 542 milioni di euro. Telecom Italia, però, è capofila del lotto SPC che riguarda Procure e Tribunali assieme ad ELSAG Datamat, una controllata Finmeccanica.

La stessa che, nei piani del Governo, potrebbe diventare il centro unico per le intercettazioni. Alla faccia dell’archivio “Genchi”.

Molti Procuratori, da Torino a Palermo, hanno espresso dei dubbi ed hanno fatto sapere che stanno valutando il da farsi. Come il Procuratore Capo di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone, che martedì scorso ha ricevuto una delegazione di tecnici ATU, proprio del discutere del problema sicurezza oltreché della loro situazione lavorativa, il quale ha detto che analizzerà attentamente la questione.

Il Ministero, però, è stato chiaro: in caso di “formale diniego alle attività di gestione e manutenzione remota l’intervento sarà svolto in occasione delle attività pianificate on site”. Ovvero: l’eventuale computer guasto sarà riparato solo nelle date concordate con le ditte esterne. Date destinate a ridursi significativamente con l’introduzione del nuovo sistema.

Chi è pronto a mettere le mani sul fuoco che questa “novità” non possa contenere risvolti potenzialmente disastrosi per le indagini ed i processi in corso? I pareri dei dirigenti di molti uffici sono discordanti. Una spaccatura che vede un fronte del “non c’è da preoccupari” contrapposto a quello che si difende affermando che “di questo passo si mette a repentaglio la sicurezza delle dotazioni informatiche della Giustizia Italiana”.

Dalla spy story Telecom, è ancora in corso il processo ai danni dell’ex security di Telecom Italia accusata di avere illecitamente raccolto informazioni sensibili di un consistente numero di soggetti per scopi ancora tutti da chiarire fino a toccare alcuni lembi della maxi-inchiesta Why Not, quella illegittimamente avocata all’ex PM di Catanzaro Luigi De Magistris.

Una delle società che offre assistenza tecnica agli uffici giudiziari calabresi è CM Sistemi Sud. Una società del gruppo CM Sistemi che fino a qualche anno fa aveva, come amministratore delegato, Enza Bruno Bossio. Moglie dell’ex vicepresidente della Giunta Calabrese, Nicola Adamo, indagata, assieme al marito, dal PM De Magistris relativamente alla presunta sparizione di fondi europei carpiti attraverso una serie di consorzi creati ad hoc.

CM Sistemi faceva parte del consorzio “Clic”.
Uno dei progetti in cui fu coinvolta CM Sistemi, amministrata oggi da Carlo Nardinelli, era la “progettazione, sperimentazione e fornitura di un sistema integrato di servizi reali mirati alla incentivazione dell’innovazione di processo e organizzativa a favore delle imprese regionali appartenenti alla filiera agroalimentare-industriale attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie dell’informazione e comunicazione nei processi aziendali“.

Non c’entra nulla con i computer dei magistrati. E, soprattutto, è un’altra storia.

Antonino Monteleone

_________________
IL PALMARES NON SI PRESCRIVE

[Una volta a Pietro Secchia] Cos'ha fatto ieri la Juve? [...] E tu pretendi di fare la rivoluzione senza sapere i risultati della Juve? (Palmiro Togliatti)


martedì 21 luglio 2009, ore 17:37
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 5 gennaio 2008, ore 18:52
Messaggi: 1256
Karma: 15 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
Era una cosa che prima o poi doveva esplodere!!! Molto spesso le persone assunte dalla pubblica amministrazione hanno la qualifica di informatici senza sapere niente di computer!!! Quindi le pubbliche amministrazioni e gli uffici giudiziari dovevano affidarsi a personale esterno qualificato, quindi in pratica si spendeva più del doppio!!!
Il governo ha quindi deciso di centralizzare il tutto visto che i dipendenti pubblici non possono essere licenziati anche se non qualificati, mentre i collaboratori si!!

Per quanto riguarda la sicurezza qualsiasi sistema informatico risulta essere vulnerabile!!!!

_________________
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma

http://www.nucciodipaola.it/
http://www.homatron.it/
http://www.fipavcaltanissetta.com/
http://www.srisc.com/


martedì 21 luglio 2009, ore 20:44
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 3 marzo 2008, ore 15:21
Messaggi: 9043
Località: Terranova
Karma: 47 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
gianiro ha scritto:
ingnuccio ha scritto:
Era una cosa che prima o poi doveva esplodere!!! Molto spesso le persone assunte dalla pubblica amministrazione hanno la qualifica di informatici senza sapere niente di computer!!! Quindi le pubbliche amministrazioni e gli uffici giudiziari dovevano affidarsi a personale esterno qualificato, quindi in pratica si spendeva più del doppio!!!
Il governo ha quindi deciso di centralizzare il tutto visto che i dipendenti pubblici non possono essere licenziati anche se non qualificati, mentre i collaboratori si!!

Per quanto riguarda la sicurezza qualsiasi sistema informatico risulta essere vulnerabile!!!!


ottima analisi.


L'analisi sarà anche ottima, ma forse non avete letto bene l'articolo che ho postato e soprattutto lo scandalo che passa sottovoce, visto che nessuno ne ha parlato..

_________________
IL PALMARES NON SI PRESCRIVE

[Una volta a Pietro Secchia] Cos'ha fatto ieri la Juve? [...] E tu pretendi di fare la rivoluzione senza sapere i risultati della Juve? (Palmiro Togliatti)


mercoledì 22 luglio 2009, ore 9:47
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 24 novembre 2008, ore 11:16
Messaggi: 1284
Karma: 3 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
brazo sai perchè scrivono gli articoli così lunghi e articolati?
Per essere letti il meno possibile.

_________________
'Capo ha cosa fatta'


mercoledì 22 luglio 2009, ore 10:06
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 3 marzo 2008, ore 15:21
Messaggi: 9043
Località: Terranova
Karma: 47 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
Diego Livoti ha scritto:
brazo sai perchè scrivono gli articoli così lunghi e articolati?
Per essere letti il meno possibile.


Questo è vero, ma in 2 minuti lo si legge benissimo e si capisce pure che il fulcro del discorso non è l'assunzione di esperti informatici!!

_________________
IL PALMARES NON SI PRESCRIVE

[Una volta a Pietro Secchia] Cos'ha fatto ieri la Juve? [...] E tu pretendi di fare la rivoluzione senza sapere i risultati della Juve? (Palmiro Togliatti)


mercoledì 22 luglio 2009, ore 10:07
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 5 gennaio 2008, ore 18:52
Messaggi: 1256
Karma: 15 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
gianiro ha scritto:
L'ho letto, ma i computer, essendo già in rete, sono di per se vulnerabili. Vedi falle ai sistemi del pentagono che ogni tanto escono fuori.
Il controllo remoto serve solo a risparmiare un sacco di soldi.
Mi meraviglio come ancora non ci fosse.


Concordo, e naturalmente ho letto tutto l'articolo!!

Di per se ogni sistema è vulnerabile!!!

Questa cosa serve solo a risparmiare soldi e a far continuare a non far niente e percepire lo stipendio ai fannulloni assunti come esperti informatici dalle pubbliche amministrazioni!!!

_________________
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma

http://www.nucciodipaola.it/
http://www.homatron.it/
http://www.fipavcaltanissetta.com/
http://www.srisc.com/


mercoledì 22 luglio 2009, ore 15:06
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 3 marzo 2008, ore 15:21
Messaggi: 9043
Località: Terranova
Karma: 47 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
ingnuccio ha scritto:
gianiro ha scritto:
L'ho letto, ma i computer, essendo già in rete, sono di per se vulnerabili. Vedi falle ai sistemi del pentagono che ogni tanto escono fuori.
Il controllo remoto serve solo a risparmiare un sacco di soldi.
Mi meraviglio come ancora non ci fosse.


Concordo, e naturalmente ho letto tutto l'articolo!!

Di per se ogni sistema è vulnerabile!!!

Questa cosa serve solo a risparmiare soldi e a far continuare a non far niente e percepire lo stipendio ai fannulloni assunti come esperti informatici dalle pubbliche amministrazioni!!!


Ti chiedo scusa anticipatamente, ma permettimi di dirti una cosa, il nocciolo della questione di questo articolo con fannulloni ed esperti informatici ha poco da fare.. fidati!
Leggilo + attentamente (non ti siddriare però ;) )

_________________
IL PALMARES NON SI PRESCRIVE

[Una volta a Pietro Secchia] Cos'ha fatto ieri la Juve? [...] E tu pretendi di fare la rivoluzione senza sapere i risultati della Juve? (Palmiro Togliatti)


mercoledì 22 luglio 2009, ore 15:14
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 19 ottobre 2007, ore 16:12
Messaggi: 17206
Karma: 35 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
si ma non è normale che un operatore esterno abbia pieno potere in un pc. di un magistrato.

_________________
Immagine


mercoledì 22 luglio 2009, ore 15:14
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 5 gennaio 2008, ore 18:52
Messaggi: 1256
Karma: 15 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
Brazo ha scritto:
ingnuccio ha scritto:
gianiro ha scritto:
L'ho letto, ma i computer, essendo già in rete, sono di per se vulnerabili. Vedi falle ai sistemi del pentagono che ogni tanto escono fuori.
Il controllo remoto serve solo a risparmiare un sacco di soldi.
Mi meraviglio come ancora non ci fosse.


Concordo, e naturalmente ho letto tutto l'articolo!!

Di per se ogni sistema è vulnerabile!!!

Questa cosa serve solo a risparmiare soldi e a far continuare a non far niente e percepire lo stipendio ai fannulloni assunti come esperti informatici dalle pubbliche amministrazioni!!!


Ti chiedo scusa anticipatamente, ma permettimi di dirti una cosa, il nocciolo della questione di questo articolo con fannulloni ed esperti informatici ha poco da fare.. fidati!
Leggilo + attentamente (non ti siddriare però ;) )


Riletto ;)
Ma ti sembra che se il pc viene sistemato da un solo operatore magari dal vicino di casa sia meno vulnerabile di un pc controllato da remoto da un operatore vatteloapesca?
Se si vuole insabbiare qualche indagine a livello informatico non c'è bisogno di un azienda (coinvolta in indagini giudiziare) per farlo!!!

_________________
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma

http://www.nucciodipaola.it/
http://www.homatron.it/
http://www.fipavcaltanissetta.com/
http://www.srisc.com/


mercoledì 22 luglio 2009, ore 15:35
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 5 gennaio 2008, ore 18:52
Messaggi: 1256
Karma: 15 punti  
Messaggio Re: Giustizia remotizzata
Anzi ti dirò di più se il sistema viene centralizzato sarà più difficile insabbiare le indagini, perchè risulterà più semplice il controllo!!

_________________
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma

http://www.nucciodipaola.it/
http://www.homatron.it/
http://www.fipavcaltanissetta.com/
http://www.srisc.com/


mercoledì 22 luglio 2009, ore 15:47
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per      
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron