Gela nel Mondo Indice del Forum Galleria Foto e Immagini di Gela Gela nel Mondo




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 72 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
In una cosa non ci batte nessuno! 
Autore Messaggio
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 17 novembre 2005, ore 19:37
Messaggi: 3286
Località: Gela
Karma: 10 punti  
Messaggio 
Secondo me il prodotto unico al mondo è "u pani i casa" quello fatto nel forno a legna.
come si fa a Gela non lo sa fare nessuno, sarà l'acqua !!............... :asd:

_________________
OBIETTIVO GELA

RIFONDIAMOLA.
Un grande passato merita un grande futuro.



Immagine
ribelle 2.0


lunedì 31 dicembre 2007, ore 20:23
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier

Data iscrizione: mercoledì 19 dicembre 2007, ore 20:57
Messaggi: 5307
Karma: -160 punti  
Messaggio Re: In una cosa non ci batte nessuno!
gianiro ha scritto:
In una cosa non ci batte nessuno nel mondo e cioè nella rosticceria.
Dobbiamo farla conoscere al di fuori della nostra città con delle sagre dedicate.
Secondo me occorrerebbe creare un area dove organizzare eventi, mostre e sagre.
Si potrebbe fare un bando e concedere un area in gestione a privati con l'unico impegno di organizzare almeno 3 grossi eventi all'anno.


FIDATEVI DI ME CHE SONO UN CUOCO DI PROFESSIONE DI COSE BONIIIII A GELA C'É NÉ O NON FINIRE.


martedì 1 gennaio 2008, ore 0:32
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier

Data iscrizione: mercoledì 19 dicembre 2007, ore 20:57
Messaggi: 5307
Karma: -160 punti  
Messaggio 
francesco ha scritto:
Secondo me il prodotto unico al mondo è "u pani i casa" quello fatto nel forno a legna.
come si fa a Gela non lo sa fare nessuno, sarà l'acqua !!............... :asd:



E SOLAMENTE ARTEEEEEEEEEEEEEEEEE

FIDATEVI DI ME CHE SONO UN CUOCO DI PROFESSIONE DI COSI BONIIIII A GELA C'I NÉ O NUN FINIRI


martedì 1 gennaio 2008, ore 0:34
Torna a inizio pagina
Profilo
City "pirate" Soldier
City "pirate" Soldier

Data iscrizione: lunedì 19 febbraio 2007, ore 10:23
Messaggi: 8903
Località: Orlando, United States
Karma: 70 punti  
Messaggio 
E' solamente arte siamo d'accordo, ma nessuno pensa a promuovere questi prodotti.
Personalmente nel 2005 cn la mia scuola mi sono fatto un mazzo così a promuovere il pane gelese e altri prodotti tipici alla BITEG (borsa internazionale turismo eno-gastronomico) che si svolge annualmente a Riva del Garda. Ci siamo battuti per creare un consorzio che garantisse almeno la denominazione d'origine. Il pane di Gela è stato apprezzato da tutta la fiera, ha riscosso un successo eccezzionale, tant'è ke al secondo giorno di fiera era finito e ne abbiamo fatto arrivare altro da gela grazie ad un panificatore gelese. Abbiamo scoperto che il nostro pane cmq è ricercato in tutta italia, ma senza rete di vendita capillare ed organizzata non si va da nessuna parte, la domanda nasce ma muore li.
gli imprenditori del settore sono fortemente chiusi e male organizzati. non hanno punti di riferimento giusti. non sanno consorziarsi e prendere esempio da altre cittadine molto più piccole di noi che hanno fatto di ogni fesseria una dop o una doc esportando (grazie al consorzio che promuove) in tutto il mondo. mi sono fatto un mazzo così a promuovere. tutti sforzi inutili. la classe politica deve essere un faro per questi imprenditori che non hanno chiaro il concetto di consorzio. e questo vale per tutti i nostri prodotti tipici!! soprattutto per il pane.

_________________
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


martedì 1 gennaio 2008, ore 7:59
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 26 maggio 2007, ore 23:20
Messaggi: 1628
Karma: 0 punti  
Messaggio Re: In una cosa non ci batte nessuno!
gianiro ha scritto:
In una cosa non ci batte nessuno nel mondo e cioè nella rosticceria.
Dobbiamo farla conoscere al di fuori della nostra città con delle sagre dedicate.
Secondo me occorrerebbe creare un area dove organizzare eventi, mostre e sagre.
Si potrebbe fare un bando e concedere un area in gestione a privati con l'unico impegno di organizzare almeno 3 grossi eventi all'anno.


francesco ha scritto:
francesco ha scritto:
Secondo me il prodotto unico al mondo è "u pani i casa" quello fatto nel forno a legna.
come si fa a Gela non lo sa fare nessuno, sarà l'acqua !!............... Risata


in Veneto sono riusciti ad esportare e fare riconoscere col marchio D.O.C. anche lo SPRITZ
che non è altro che prosecco con un pò di aperol e una fetta d'arancia!

Secondo me se noi riuscissimo a far "registrare" tutti i nostri prodotti migliori sai che roba verrebbe fuori?!

Qui su per le sagre vengono siciliani che vendono dei prodotti: arancine e dolcetti vari che sono "improponibili",
cose che normalmente non mangeresti mai per quanto sono cattive rispetto alla vera arancina che mangi quando
sei a casa e la pago anche 3 o 4 euro!!!

_________________
Voglio cambiare il mondo: ho tenuto lo scontrino?!



Trova il tempo di essere amico: è la strada della felicità. (Madre Teresa di Calcutta)


martedì 1 gennaio 2008, ore 12:07
Torna a inizio pagina
Profilo
City "pirate" Soldier
City "pirate" Soldier

Data iscrizione: lunedì 19 febbraio 2007, ore 10:23
Messaggi: 8903
Località: Orlando, United States
Karma: 70 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
Jack Sparrow ha scritto:
E' solamente arte siamo d'accordo, ma nessuno pensa a promuovere questi prodotti.
Personalmente nel 2005 cn la mia scuola mi sono fatto un mazzo così a promuovere il pane gelese e altri prodotti tipici alla BITEG (borsa internazionale turismo eno-gastronomico) che si svolge annualmente a Riva del Garda. Ci siamo battuti per creare un consorzio che garantisse almeno la denominazione d'origine. Il pane di Gela è stato apprezzato da tutta la fiera, ha riscosso un successo eccezzionale, tant'è ke al secondo giorno di fiera era finito e ne abbiamo fatto arrivare altro da gela grazie ad un panificatore gelese. Abbiamo scoperto che il nostro pane cmq è ricercato in tutta italia, ma senza rete di vendita capillare ed organizzata non si va da nessuna parte, la domanda nasce ma muore li.
gli imprenditori del settore sono fortemente chiusi e male organizzati. non hanno punti di riferimento giusti. non sanno consorziarsi e prendere esempio da altre cittadine molto più piccole di noi che hanno fatto di ogni fesseria una dop o una doc esportando (grazie al consorzio che promuove) in tutto il mondo. mi sono fatto un mazzo così a promuovere. tutti sforzi inutili. la classe politica deve essere un faro per questi imprenditori che non hanno chiaro il concetto di consorzio. e questo vale per tutti i nostri prodotti tipici!! soprattutto per il pane.


Gela potrebbe essere conosciuta anche solo per il pane, per l'astratto ed il capuliato.
Ci sono paesi che con 4 lumache fituse ci campano un anno.
Immagine

Modica con quello schifo di cioccolato si è fatta conoscere in tutto il mondo.
Dobbiamo creare attrattive ed oggi quale miglior attrattiva del buon cibo?
Attorno a Gela sono nati e si sono affermati diversi vini DOC: il cerasuolo, il principe di butera (20 euri a bottiglia). Praticamente non è altro che il vino che producevano i nostri nonni.
Abbiamo una varietà di pietanza incredibile e pure non abbiamo un agriturismo nel territorio, subito fuori i confini ne troviamo decine.
Siamo stati soffocati dalla criminalità e dalla mafia, ma ora è il momento di dare una svolta.
Perchè o ora o mai più!


dire che il cioccolato di modica è uno schifo non te lo concedo! :D ha 500 anni di storia innanzitutto ed è un prodotto veramente unico al mondo.
il vino gelese sarebbe ottimo solo se si cominciasse a produrre con un ottica diversa! cioè, vendemmia, vinificazione, invecchiamento e successivo imbottigliamento. a gela a novembre dalle botti si comincia a prendere il vino, la botte va svuotandosi e il vino diventa una schifezza. bisognerebbe cambiare la testa ai nosti produttori.
non ci sono esperti che collaborano con la nostra amministrazione. si dovrebbero creare progetti volti a cambiare e riconvertire la nostra economia, puntare sulle nostre campagne e sugli ottimi prodotti che il territorio della piana di gela offre, o meglio, potrebbero offrire.

_________________
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


mercoledì 2 gennaio 2008, ore 1:40
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City "pirate" Soldier
City "pirate" Soldier

Data iscrizione: lunedì 19 febbraio 2007, ore 10:23
Messaggi: 8903
Località: Orlando, United States
Karma: 70 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
Jack Sparrow ha scritto:
E' solamente arte siamo d'accordo, ma nessuno pensa a promuovere questi prodotti.
Personalmente nel 2005 cn la mia scuola mi sono fatto un mazzo così a promuovere il pane gelese e altri prodotti tipici alla BITEG (borsa internazionale turismo eno-gastronomico) che si svolge annualmente a Riva del Garda. Ci siamo battuti per creare un consorzio che garantisse almeno la denominazione d'origine. Il pane di Gela è stato apprezzato da tutta la fiera, ha riscosso un successo eccezzionale, tant'è ke al secondo giorno di fiera era finito e ne abbiamo fatto arrivare altro da gela grazie ad un panificatore gelese. Abbiamo scoperto che il nostro pane cmq è ricercato in tutta italia, ma senza rete di vendita capillare ed organizzata non si va da nessuna parte, la domanda nasce ma muore li.
gli imprenditori del settore sono fortemente chiusi e male organizzati. non hanno punti di riferimento giusti. non sanno consorziarsi e prendere esempio da altre cittadine molto più piccole di noi che hanno fatto di ogni fesseria una dop o una doc esportando (grazie al consorzio che promuove) in tutto il mondo. mi sono fatto un mazzo così a promuovere. tutti sforzi inutili. la classe politica deve essere un faro per questi imprenditori che non hanno chiaro il concetto di consorzio. e questo vale per tutti i nostri prodotti tipici!! soprattutto per il pane.


Gela potrebbe essere conosciuta anche solo per il pane, per l'astratto ed il capuliato.
Ci sono paesi che con 4 lumache fituse ci campano un anno.
Immagine

Modica con quello schifo di cioccolato si è fatta conoscere in tutto il mondo.
Dobbiamo creare attrattive ed oggi quale miglior attrattiva del buon cibo?
Attorno a Gela sono nati e si sono affermati diversi vini DOC: il cerasuolo, il principe di butera (20 euri a bottiglia). Praticamente non è altro che il vino che producevano i nostri nonni.
Abbiamo una varietà di pietanza incredibile e pure non abbiamo un agriturismo nel territorio, subito fuori i confini ne troviamo decine.
Siamo stati soffocati dalla criminalità e dalla mafia, ma ora è il momento di dare una svolta.
Perchè o ora o mai più!


dire che il cioccolato di modica è uno schifo non te lo concedo! :D ha 500 anni di storia innanzitutto ed è un prodotto veramente unico al mondo.
il vino gelese sarebbe ottimo solo se si cominciasse a produrre con un ottica diversa! cioè, vendemmia, vinificazione, invecchiamento e successivo imbottigliamento. a gela a novembre dalle botti si comincia a prendere il vino, la botte va svuotandosi e il vino diventa una schifezza. bisognerebbe cambiare la testa ai nosti produttori.
non ci sono esperti che collaborano con la nostra amministrazione. si dovrebbero creare progetti volti a cambiare e riconvertire la nostra economia, puntare sulle nostre campagne e sugli ottimi prodotti che il territorio della piana di gela offre, o meglio, potrebbero offrire.

_________________
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


mercoledì 2 gennaio 2008, ore 1:40
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Normal user
Normal user

Data iscrizione: domenica 16 dicembre 2007, ore 21:19
Messaggi: 17
Karma: 0 punti  
Messaggio prodotti gelesi
Mi riallaccio a quanto fatto osservare sia da gianiro che da sparrow per dire che ho notato come nel gelese la diffidenza verso i soci, sia che si parli di cooperative, società o addirittura impresa familiare, prevalga sulla voglia di essere innovativi e di coordinarsi per il bene dell'impresa.Per riuscire a proporsi bene nel mercato , nazionale ma anche internazionale (ne abbiamo il potenziale, credo che un'impanata o arancina fatta bene negli Usa o in Francia sà ponu sulu sunnare :lol: ) ci vorrebbero anche più mentalità imprenditoriale e meno improvvisazione. Approfitto per questo di questo blog per proporre, anche al sindaco, di organizzare incontri con imprenditori, artigiani, associazioni di categoria, esperti di settore , amministratori, professionisti, etc in cui parlare del nostro territorio in termini molto pragmatici, analizzando cosa possiamo realmente offrire come territorio, spiegando che unirsi è più profittevole che separarsi, e quali sono i passi da seguire per riuscirci in tempi brevi.Approfitto per fare tanti auguri di un buon anno a tutti voi.


mercoledì 2 gennaio 2008, ore 2:17
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 10 agosto 2007, ore 10:38
Messaggi: 1565
Karma: 29 punti  
Messaggio 
A Gela , purtroppo c'è una mentalità retrograda, in quanto la maggior parte di ciò che si potrebbe esportare e/o vendere attraverso internet è in mano a imprenditori (solo xkè sono iscritti alla CCIAA) vecchi , e non solo di età ma sopratutto di mentalità.
Solo i giovani (Alcuni) hanno saputo cogliere l'importanza della rete, ed hanno esteso i loro affari all'estero , perfino in giappone.
Il pane Dittaino , quanti di voi lo conoscono, credo molti xkè l'abbiamo comprato e l'abbiamo apprezzato. Voi pensate che a Gela ci sia un pane che duri diversi giorni? NOOOOOOOOOOO . Prendiamo quello di marinetti a caposoprano , l'indomani è quasi inmangiabile, ma ci sono alcuni che lo fanno ancora all'antica, e mantiene il gusto e la freschezza del primo giorno.
Si potrebbe vendere in rete l'astrattu, i cchiappi, l'olivi bbunati , etc... ma ci vuole un marchio, un industrietta ed un buon portale.
Ricordo da ragazzo i campi di cotone che innevavano la piana di Gela..... ebbene qui non è mai nata una industria tessile, a Licata si, anche se adesso è chiusa o va a regime ridotto (colpa dei cinesi).

_________________
Immagine Immagine Adesso posso volare alto


mercoledì 2 gennaio 2008, ore 18:43
Torna a inizio pagina
Profilo
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 17 novembre 2005, ore 19:37
Messaggi: 3286
Località: Gela
Karma: 10 punti  
Messaggio 
Io ci ho già provato, nella scorsa legislatura quando assessore allo sviluppo economico era Guido Cirignotta (che è un'imprenditore) lo avevo convinto a creare un tavolo permanebte di confronto coinvolgendo i rappresentanti delle categorie produttive: artigiani, commercianti, industriali e mondo agricolo.
I primi incontri sono andati benissimo e molto partecipati, pure qualche buona idea. Addirittura si riusci a concorrere a un bando regionale per inserire il territorio di Gela nelle cosiddette "strade dei vini". Il progetto non ando a buon fine ma notizie recentissime invece mi dicono che quel progetto verrà "rpescato e Gela entrerà nella strada dei vini dei Castelli, che si fermava a Butera. Questo è l'esempio che quando si semina anche se il risultanto immediato non c'è, poi col tempo qualcosa si raccoglie.
Questo forum è un'importante strumento e una fucina di idee. Ieri ho comunicato all'attuale assessore allo sviluppo economico che bisogna puntare sulla valorizzazione del pane di Gela così come suggerito da molti di voi e ho anche citato l'esperienza di jack a Riva del Garda. Mi ha già contattato uno dei panificatori che era presente al salone ed è molto interessato a proseguire questa esperienza. Lo sto mettendo in contatto con l'assessorato per capire cosa può e deve fare il comune. Sarebbe il caso che anche Jack che è un'operatore del settore desse il suo contributo.
Ci sto prendendo proprio gusto, forza ragazzi cambiamo questa città.!!!

_________________
OBIETTIVO GELA

RIFONDIAMOLA.
Un grande passato merita un grande futuro.



Immagine
ribelle 2.0


sabato 5 gennaio 2008, ore 9:46
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City "pirate" Soldier
City "pirate" Soldier

Data iscrizione: lunedì 19 febbraio 2007, ore 10:23
Messaggi: 8903
Località: Orlando, United States
Karma: 70 punti  
Messaggio 
io sono disponibile a partecipare ovviamente. con il contributo di tutti si smuovono le acque. sarebbe opportuno coinvolgere non solo l'assessorato ma anche l'Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo, a Riva del Garda grazie a loro abbiamo raggiunto gli obbiettivi e soprattutto la visibilità sperata.
allora a presto
jack :wink:

_________________
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


sabato 5 gennaio 2008, ore 11:24
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Normal user
Normal user

Data iscrizione: venerdì 7 dicembre 2007, ore 22:33
Messaggi: 18
Karma: 0 punti  
Messaggio 
penso che la rosticceria non sia il fiore all' occhiello di gela avendo girato tanto e assaggiato tanto dico no,ma la pasticceria con le paste di mandorla e i cannoli (vedo con i miei occhi quando porto su x amici e colleghi come mangiano con gusto paradisiaco e non smetterebbero mai)ce' solo un problema non inventano altro abbiamo tanto di quei prodotti che la nostra terra ci dona e tutti ci invidiano non sviluppano non sperimentano.mesi orsono ho mangiato un torta fatta da un pasticcere che lavora alla pasticceria della granarolo quelli del latte(vincitore 2005 come miglior past d' italia)era meravigliosa anzi di + vi giuro che non avevo mai mangiato una torta cosi buona,anche se la cassata rimane nel mio cuore perchè sento la sicilia ogni volta,e poi è buonissima......w la sicilia e w la cassata


sabato 5 gennaio 2008, ore 20:23
Torna a inizio pagina
Profilo
City Lover
City Lover
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 18 agosto 2007, ore 19:46
Messaggi: 749
Località: gela
Karma: 0 punti  
Messaggio 
Io ho avuto l'occasione di assaggiare rosticceria e pasticceria sia a Gela che in altre città dell'isola, e in effetti devo dire che la rosticceria gelese non ha eguali, non ci sono termini di paragone non avendone trovata, fin'ora nessuna che riuscisse non tanto ad eguagliarla, quanto ad avvicinarsi al gusto paradisiaco e divino di quella gelese :lol: :lol:
La pasticceria invece per me lascia a desiderare, e anche se non sono un'intenditrice mi è capitato di notare a gela poca inventiva nei pasticceri a differenza di tante altre città


sabato 5 gennaio 2008, ore 22:10
Torna a inizio pagina
Profilo
City "pirate" Soldier
City "pirate" Soldier

Data iscrizione: lunedì 19 febbraio 2007, ore 10:23
Messaggi: 8903
Località: Orlando, United States
Karma: 70 punti  
Messaggio 
come fanno le arancine a gela non le fanno da nessun altra parte, nemmeno a palermo (buone ma nn come le nostre).
in altri posti facevano letteralmente schifo...

_________________
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


sabato 5 gennaio 2008, ore 22:29
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Normal user
Normal user

Data iscrizione: venerdì 7 dicembre 2007, ore 22:33
Messaggi: 18
Karma: 0 punti  
Messaggio 
le arancine non sono altro che un poco di macinato con del riso ,le volte che le ho fatto assaggiare ad amici settendrionali non sembravano cosi entusiasti,forse piacciono solo a gelesi che rimangono attaccati alle loro tradizioni,che non hanno voglia di cucinare e fanno presto a prendere 2 3 pezzi e la cena e servita.....e poi basta nadare a catania che rosticcerie migliori cè ne nu casino!


domenica 6 gennaio 2008, ore 13:02
Torna a inizio pagina
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per      
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 72 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron