Gela nel Mondo Indice del Forum Galleria Foto e Immagini di Gela Gela nel Mondo




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
L'Italia è finita. Non c'è più un ca**o da fare. 
Autore Messaggio
City Soldier
City Soldier

Data iscrizione: mercoledì 19 dicembre 2007, ore 20:57
Messaggi: 5307
Karma: -160 punti  
Messaggio 
la legge é uguale per tutti ... ma non per i ricchi :lol: :lol: :lol: :lol:


la legge e una barzelletta :lol: :lol: :lol:


sabato 31 maggio 2008, ore 13:45
Torna a inizio pagina
Profilo
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 17 novembre 2005, ore 19:37
Messaggi: 3286
Località: Gela
Karma: 10 punti  
Messaggio 
c'è una falla nel sistema giudiziario italiano.
difficilmente sarà riparata, non interessa ai governanti.

_________________
OBIETTIVO GELA

RIFONDIAMOLA.
Un grande passato merita un grande futuro.



Immagine
ribelle 2.0


sabato 31 maggio 2008, ore 13:58
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 3 marzo 2008, ore 15:21
Messaggi: 9043
Località: Terranova
Karma: 47 punti  
Messaggio 
Su Youtube, cercate qualche video di Bruno Tinti, procuratore di Torino che mostra i tanti paradossi del sistema giudiziario italiano.. vi riporto un esempio che mi fece molto ridere..
UXORICIDIO
Per chi vuole liberarsi della moglie per una ventenne dell’Est o per ereditare l’appartamento la legge italiana offre grandi possibilità.
Il giudice Bruno Tinti nel libro: “Toghe Rotte” fornisce preziosi ragguagli agli aspiranti uxoricidi.
Per prima cosa bisogna disporre di una moglie e di un buon motivo per sopprimerla, quindi la si può eliminare. Chi vuole potrà dar sfogo al suo sadismo in quanto non considerato una seria aggravante.
Dopo l’omicidio bisogna correre subito dai Carabinieri per autodenunciarsi, spiegare i dettagli del delitto e far rintracciare gli strumenti utilizzati per compierlo (punteruolo, pistola, martello, ecc.). Non sussistono più i pericoli di inquinamento delle prove e di fuga. L’arresto non è perciò necessario. In attesa del processo si potrà continuare la propria normale attività.
Per l’uxoricidio è previsto l’ergastolo, ma il marito può dimostrare di “aver agito in stato d’ira determinato da un fatto ingiusto altrui” (art. 62 n.2), ad esempio le corna, essere disponibile a risarcire i parenti della ex moglie (art. 62 n.6) e chiedere il rito abbreviato.
Il giudice, dotato di calcolatrice, comincia a detrarre:
- la pena, senza le aggravanti, non è più l’ergastolo, ma il carcere per 24 anni
- meno un terzo, art. 62 n.2 (stato d’ira) = 16 anni
- meno un terzo, art. 62 n.6 (risarcimento) = 11,33 anni periodico
- meno un terzo, art. 62 bis, attenuanti generiche (concesse a tutti) = 7,5 anni
- meno un terzo per il rito abbreviato = 5 anni
- se l’omicidio è avvenuto prima del maggio 2006 sono scontati tre anni per l’indulto ceppalonico = 2 anni con la sospensione condizionale della pena
Nel caso la Giustizia sia particolarmente severa con una condanna a tre anni, il marito verrebbe affidato ai servizi sociali.
L’uxoricidio conviene. Un libro, la sponsorizzazione di una linea intimo maschile e una serata da Vespa. Si può raggiungere la tranquillità economica. In Italia le mogli sono utili anche da morte.

Ps: L’iter giudiziario è valido anche per i mariti

_________________
IL PALMARES NON SI PRESCRIVE

[Una volta a Pietro Secchia] Cos'ha fatto ieri la Juve? [...] E tu pretendi di fare la rivoluzione senza sapere i risultati della Juve? (Palmiro Togliatti)


sabato 31 maggio 2008, ore 17:03
Torna a inizio pagina
Profilo
Heaven Keys Owner!
Heaven Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 22 settembre 2007, ore 16:26
Messaggi: 3009
Località: gela
Karma: 13 punti  
Messaggio 
krili ha scritto:
Su Youtube, cercate qualche video di Bruno Tinti, procuratore di Torino che mostra i tanti paradossi del sistema giudiziario italiano.. vi riporto un esempio che mi fece molto ridere..
UXORICIDIO
Per chi vuole liberarsi della moglie per una ventenne dell’Est o per ereditare l’appartamento la legge italiana offre grandi possibilità.
Il giudice Bruno Tinti nel libro: “Toghe Rotte” fornisce preziosi ragguagli agli aspiranti uxoricidi.
Per prima cosa bisogna disporre di una moglie e di un buon motivo per sopprimerla, quindi la si può eliminare. Chi vuole potrà dar sfogo al suo sadismo in quanto non considerato una seria aggravante.
Dopo l’omicidio bisogna correre subito dai Carabinieri per autodenunciarsi, spiegare i dettagli del delitto e far rintracciare gli strumenti utilizzati per compierlo (punteruolo, pistola, martello, ecc.). Non sussistono più i pericoli di inquinamento delle prove e di fuga. L’arresto non è perciò necessario. In attesa del processo si potrà continuare la propria normale attività.
Per l’uxoricidio è previsto l’ergastolo, ma il marito può dimostrare di “aver agito in stato d’ira determinato da un fatto ingiusto altrui” (art. 62 n.2), ad esempio le corna, essere disponibile a risarcire i parenti della ex moglie (art. 62 n.6) e chiedere il rito abbreviato.
Il giudice, dotato di calcolatrice, comincia a detrarre:
- la pena, senza le aggravanti, non è più l’ergastolo, ma il carcere per 24 anni
- meno un terzo, art. 62 n.2 (stato d’ira) = 16 anni
- meno un terzo, art. 62 n.6 (risarcimento) = 11,33 anni periodico
- meno un terzo, art. 62 bis, attenuanti generiche (concesse a tutti) = 7,5 anni
- meno un terzo per il rito abbreviato = 5 anni
- se l’omicidio è avvenuto prima del maggio 2006 sono scontati tre anni per l’indulto ceppalonico = 2 anni con la sospensione condizionale della pena
Nel caso la Giustizia sia particolarmente severa con una condanna a tre anni, il marito verrebbe affidato ai servizi sociali.
L’uxoricidio conviene. Un libro, la sponsorizzazione di una linea intimo maschile e una serata da Vespa. Si può raggiungere la tranquillità economica. In Italia le mogli sono utili anche da morte.

Ps: L’iter giudiziario è valido anche per i mariti


:shock:
:?
[-(
[-o<


domenica 1 giugno 2008, ore 10:07
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio 
kpax ha scritto:
krili ha scritto:
Su Youtube, cercate qualche video di Bruno Tinti, procuratore di Torino che mostra i tanti paradossi del sistema giudiziario italiano.. vi riporto un esempio che mi fece molto ridere..
UXORICIDIO
Per chi vuole liberarsi della moglie per una ventenne dell’Est o per ereditare l’appartamento la legge italiana offre grandi possibilità.
Il giudice Bruno Tinti nel libro: “Toghe Rotte” fornisce preziosi ragguagli agli aspiranti uxoricidi.
Per prima cosa bisogna disporre di una moglie e di un buon motivo per sopprimerla, quindi la si può eliminare. Chi vuole potrà dar sfogo al suo sadismo in quanto non considerato una seria aggravante.
Dopo l’omicidio bisogna correre subito dai Carabinieri per autodenunciarsi, spiegare i dettagli del delitto e far rintracciare gli strumenti utilizzati per compierlo (punteruolo, pistola, martello, ecc.). Non sussistono più i pericoli di inquinamento delle prove e di fuga. L’arresto non è perciò necessario. In attesa del processo si potrà continuare la propria normale attività.
Per l’uxoricidio è previsto l’ergastolo, ma il marito può dimostrare di “aver agito in stato d’ira determinato da un fatto ingiusto altrui” (art. 62 n.2), ad esempio le corna, essere disponibile a risarcire i parenti della ex moglie (art. 62 n.6) e chiedere il rito abbreviato.
Il giudice, dotato di calcolatrice, comincia a detrarre:
- la pena, senza le aggravanti, non è più l’ergastolo, ma il carcere per 24 anni
- meno un terzo, art. 62 n.2 (stato d’ira) = 16 anni
- meno un terzo, art. 62 n.6 (risarcimento) = 11,33 anni periodico
- meno un terzo, art. 62 bis, attenuanti generiche (concesse a tutti) = 7,5 anni
- meno un terzo per il rito abbreviato = 5 anni
- se l’omicidio è avvenuto prima del maggio 2006 sono scontati tre anni per l’indulto ceppalonico = 2 anni con la sospensione condizionale della pena
Nel caso la Giustizia sia particolarmente severa con una condanna a tre anni, il marito verrebbe affidato ai servizi sociali.
L’uxoricidio conviene. Un libro, la sponsorizzazione di una linea intimo maschile e una serata da Vespa. Si può raggiungere la tranquillità economica. In Italia le mogli sono utili anche da morte.

Ps: L’iter giudiziario è valido anche per i mariti


:shock:
:?
[-(
[-o<


savè.....è n'esempio :D

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


domenica 1 giugno 2008, ore 11:35
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
kpax ha scritto:
krili ha scritto:
Su Youtube, cercate qualche video di Bruno Tinti, procuratore di Torino che mostra i tanti paradossi del sistema giudiziario italiano.. vi riporto un esempio che mi fece molto ridere..
UXORICIDIO
Per chi vuole liberarsi della moglie per una ventenne dell’Est o per ereditare l’appartamento la legge italiana offre grandi possibilità.
Il giudice Bruno Tinti nel libro: “Toghe Rotte” fornisce preziosi ragguagli agli aspiranti uxoricidi.
Per prima cosa bisogna disporre di una moglie e di un buon motivo per sopprimerla, quindi la si può eliminare. Chi vuole potrà dar sfogo al suo sadismo in quanto non considerato una seria aggravante.
Dopo l’omicidio bisogna correre subito dai Carabinieri per autodenunciarsi, spiegare i dettagli del delitto e far rintracciare gli strumenti utilizzati per compierlo (punteruolo, pistola, martello, ecc.). Non sussistono più i pericoli di inquinamento delle prove e di fuga. L’arresto non è perciò necessario. In attesa del processo si potrà continuare la propria normale attività.
Per l’uxoricidio è previsto l’ergastolo, ma il marito può dimostrare di “aver agito in stato d’ira determinato da un fatto ingiusto altrui” (art. 62 n.2), ad esempio le corna, essere disponibile a risarcire i parenti della ex moglie (art. 62 n.6) e chiedere il rito abbreviato.
Il giudice, dotato di calcolatrice, comincia a detrarre:
- la pena, senza le aggravanti, non è più l’ergastolo, ma il carcere per 24 anni
- meno un terzo, art. 62 n.2 (stato d’ira) = 16 anni
- meno un terzo, art. 62 n.6 (risarcimento) = 11,33 anni periodico
- meno un terzo, art. 62 bis, attenuanti generiche (concesse a tutti) = 7,5 anni
- meno un terzo per il rito abbreviato = 5 anni
- se l’omicidio è avvenuto prima del maggio 2006 sono scontati tre anni per l’indulto ceppalonico = 2 anni con la sospensione condizionale della pena
Nel caso la Giustizia sia particolarmente severa con una condanna a tre anni, il marito verrebbe affidato ai servizi sociali.
L’uxoricidio conviene. Un libro, la sponsorizzazione di una linea intimo maschile e una serata da Vespa. Si può raggiungere la tranquillità economica. In Italia le mogli sono utili anche da morte.

Ps: L’iter giudiziario è valido anche per i mariti


:shock:
:?
[-(
[-o<


savè.....è n'esempio :D


Mica tanto, in un caso simile, l'uxoricida reoconfesso se l'è cavata con due anni....ma non c'era ancora l'indulto.


:?

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


domenica 1 giugno 2008, ore 11:51
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 9 dicembre 2007, ore 3:13
Messaggi: 10858
Località: roma...ma Gela nel cuore e nella mente!
Karma: 207 punti  
Messaggio 
una cosa giusta la giustizia l'ha fatta però...
dare l'ergastolo a quel brutto bastardo e assassino del piccolo tommaso
anche se i 30 anni alla compagna nn mi sono paciuti!

_________________
è iniziato tutto nel silenzio e finirà nella stessa maniera...in silenzio...anche se le grida,le urla saranno solo dentro...


domenica 1 giugno 2008, ore 13:58
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Power user
Power user

Data iscrizione: sabato 17 maggio 2008, ore 11:57
Messaggi: 56
Karma: 0 punti  
Messaggio Alessi - Franzoni: disparitas attribuendi penam
anami ha scritto:
una cosa giusta la giustizia l'ha fatta però...
dare l'ergastolo a quel brutto bastardo e assassino del piccolo tommaso
anche se i 30 anni alla compagna nn mi sono paciuti!


Si è vero, credo che l'ergastolo per lui sia la giusta pena.
Così come lo dovevano dare alla Franzoni, e a tutti gli altri assassini che si sono macchiati di reati simili a quello di Alessi e Franzoni.


Purtroppo Alessi non aveva i soldi per pagarsi Taormina, in TV non avrebbe funzionato come la Franzoni...quindi l'hanno rinchiuso senza pensarci due volte.


Questa è l'ennesima prova che in Italia la legge non è uguale per tutti.


domenica 1 giugno 2008, ore 15:53
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio Re: Alessi - Franzoni: disparitas attribuendi penam
gianiro ha scritto:
Don_Inf ha scritto:
anami ha scritto:
una cosa giusta la giustizia l'ha fatta però...
dare l'ergastolo a quel brutto bastardo e assassino del piccolo tommaso
anche se i 30 anni alla compagna nn mi sono paciuti!


Si è vero, credo che l'ergastolo per lui sia la giusta pena.
Così come lo dovevano dare alla Franzoni, e a tutti gli altri assassini che si sono macchiati di reati simili a quello di Alessi e Franzoni.


Purtroppo Alessi non aveva i soldi per pagarsi Taormina, in TV non avrebbe funzionato come la Franzoni...quindi l'hanno rinchiuso senza pensarci due volte.


Questa è l'ennesima prova che in Italia la legge non è uguale per tutti.


La Franzoni massimo fra un anno sarà libera.


speriamo di no! :?

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


domenica 1 giugno 2008, ore 17:59
Torna a inizio pagina
Profilo
City Lover
City Lover
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 28 marzo 2008, ore 20:57
Messaggi: 765
Località: Brescia
Karma: 0 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
kpax ha scritto:
krili ha scritto:
Su Youtube, cercate qualche video di Bruno Tinti, procuratore di Torino che mostra i tanti paradossi del sistema giudiziario italiano.. vi riporto un esempio che mi fece molto ridere..
UXORICIDIO
Per chi vuole liberarsi della moglie per una ventenne dell’Est o per ereditare l’appartamento la legge italiana offre grandi possibilità.
Il giudice Bruno Tinti nel libro: “Toghe Rotte” fornisce preziosi ragguagli agli aspiranti uxoricidi.
Per prima cosa bisogna disporre di una moglie e di un buon motivo per sopprimerla, quindi la si può eliminare. Chi vuole potrà dar sfogo al suo sadismo in quanto non considerato una seria aggravante.
Dopo l’omicidio bisogna correre subito dai Carabinieri per autodenunciarsi, spiegare i dettagli del delitto e far rintracciare gli strumenti utilizzati per compierlo (punteruolo, pistola, martello, ecc.). Non sussistono più i pericoli di inquinamento delle prove e di fuga. L’arresto non è perciò necessario. In attesa del processo si potrà continuare la propria normale attività.
Per l’uxoricidio è previsto l’ergastolo, ma il marito può dimostrare di “aver agito in stato d’ira determinato da un fatto ingiusto altrui” (art. 62 n.2), ad esempio le corna, essere disponibile a risarcire i parenti della ex moglie (art. 62 n.6) e chiedere il rito abbreviato.
Il giudice, dotato di calcolatrice, comincia a detrarre:
- la pena, senza le aggravanti, non è più l’ergastolo, ma il carcere per 24 anni
- meno un terzo, art. 62 n.2 (stato d’ira) = 16 anni
- meno un terzo, art. 62 n.6 (risarcimento) = 11,33 anni periodico
- meno un terzo, art. 62 bis, attenuanti generiche (concesse a tutti) = 7,5 anni
- meno un terzo per il rito abbreviato = 5 anni
- se l’omicidio è avvenuto prima del maggio 2006 sono scontati tre anni per l’indulto ceppalonico = 2 anni con la sospensione condizionale della pena
Nel caso la Giustizia sia particolarmente severa con una condanna a tre anni, il marito verrebbe affidato ai servizi sociali.
L’uxoricidio conviene. Un libro, la sponsorizzazione di una linea intimo maschile e una serata da Vespa. Si può raggiungere la tranquillità economica. In Italia le mogli sono utili anche da morte.

Ps: L’iter giudiziario è valido anche per i mariti


:shock:
:?
[-(
[-o<


savè.....è n'esempio :D


Mica tanto, in un caso simile, l'uxoricida reoconfesso se l'è cavata con due anni....ma non c'era ancora l'indulto.

Paro paro quello che e' capitato a un mio ex collega di lavoro. Effettivi tre anni dentro poi 6 mesi con rientro serale, poi liberta', poverino il tutto perche' ha strangolato la moglie. :shock:


domenica 1 giugno 2008, ore 19:54
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier

Data iscrizione: mercoledì 19 dicembre 2007, ore 20:57
Messaggi: 5307
Karma: -160 punti  
Messaggio Re: Alessi - Franzoni: disparitas attribuendi penam
Cita:
gianiro ha scritto:
Don_Inf ha scritto:
anami ha scritto:
una cosa giusta la giustizia l'ha fatta però...
dare l'ergastolo a quel brutto bastardo e assassino del piccolo tommaso
anche se i 30 anni alla compagna nn mi sono paciuti!


Si è vero, credo che l'ergastolo per lui sia la giusta pena.
Così come lo dovevano dare alla Franzoni, e a tutti gli altri assassini che si sono macchiati di reati simili a quello di Alessi e Franzoni.


Purtroppo Alessi non aveva i soldi per pagarsi Taormina, in TV non avrebbe funzionato come la Franzoni...quindi l'hanno rinchiuso senza pensarci due volte.


Questa è l'ennesima prova che in Italia la legge non è uguale per tutti.


La Franzoni massimo fra un anno sarà libera.


tu pensi che lei rimarra cosi allungo???'

io dico che prima del FERRAGOSTO la stronzetta ( ASSASSINA ) sarä libera di uccidere di nuovo. :twisted: :twisted: :twisted: :twisted:

LA LEGGE ITALIANA E UNA BARZELLETTA :lol: :lol: :lol: :lol:


domenica 1 giugno 2008, ore 20:08
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 3 marzo 2008, ore 15:21
Messaggi: 9043
Località: Terranova
Karma: 47 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
Mogli siete avvisate: la legge è con NOI!


Ghia quali Giani' ...vale la stessa identica cosa pure per loro...
stai attento!! :lol:

_________________
IL PALMARES NON SI PRESCRIVE

[Una volta a Pietro Secchia] Cos'ha fatto ieri la Juve? [...] E tu pretendi di fare la rivoluzione senza sapere i risultati della Juve? (Palmiro Togliatti)


mercoledì 4 giugno 2008, ore 15:43
Torna a inizio pagina
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per      
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron