Gela nel Mondo Indice del Forum Galleria Foto e Immagini di Gela Gela nel Mondo




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
strada senza sciuta 
Autore Messaggio
Super user
Super user

Data iscrizione: mercoledì 6 febbraio 2008, ore 15:34
Messaggi: 268
Località: MILANO
Karma: 17 punti  
Messaggio strada senza sciuta
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)


venerdì 27 febbraio 2009, ore 13:09
Torna a inizio pagina
Profilo
Super user
Super user

Data iscrizione: mercoledì 9 gennaio 2008, ore 16:58
Messaggi: 322
Località: Gela
Karma: 0 punti  
Messaggio 
Ho fatto una passeggiata in bici transitando anche dal lungomare (da Macchitella all'hotel Sole) e ho trovato un Lungomare abbandonato! dune di sabbia nei marciapiedi, parapetti pericolanti, ringhiere fradicie, spazzatura sotto i muri (sulla spiaggia), le palme secche....La Conchiglia (quel che rimane) pericolante, vecchie strutture-relitto abbandonate (ex dogana, ex Genio Civile, ex lido Eden, ex lido Conca d'Oro...), il porto insabbiato e con le panchine tutte rotte.....questa città è uno sfacelo!
Eventuali turisti che passassero da Gela facendo tappa al Lungomare (che dovrebbe essere, assieme al centro, il luogo più curato della città) resterebbero inorriditi....altro che turismo!


venerdì 27 febbraio 2009, ore 13:39
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: martedì 25 marzo 2008, ore 12:14
Messaggi: 2396
Località: unna vene vene
Karma: 98 punti  
Messaggio 
e proprio una strada senza sciuta, il muro cè, perchè continuare a sbatterci la testa?

_________________
'E’ arrivato il nostro momento, il momento dei siciliani onesti, che vogliono lottare per un cambiamento vero, contro chi ha ridotto e continua a ridurre la nostra terra in un deserto, abbiamo l’obbligo morale di ribellarci'."giuseppe gatì


venerdì 27 febbraio 2009, ore 14:30
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 27 ottobre 2008, ore 10:07
Messaggi: 4048
Località: Gela,Milano,...e me fermu cà..
Karma: 7 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!

_________________
ImmagineImmagineImmagine


venerdì 27 febbraio 2009, ore 15:37
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


venerdì 27 febbraio 2009, ore 18:46
Torna a inizio pagina
Profilo
Super user
Super user

Data iscrizione: mercoledì 6 febbraio 2008, ore 15:34
Messaggi: 268
Località: MILANO
Karma: 17 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:

amo anch'io la mia città, ma l'amministrazione cosa fa? mi chiedo c'è qualcuno ke dovrebbe curare o pulire il lungomare o altre zone della città ?
la famosa elle o elly ci dia delle risposte e anke dei fatti


lunedì 2 marzo 2009, ore 11:01
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 16 giugno 2007, ore 16:14
Messaggi: 3482
Località: valsusa
Karma: 228 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:



Anchìo la penso come ryoga, e non capisco perchè, Gela e come una moglie, quando e vicino vo scappari, e quando e lontana, ci vò riturnari :lol:

_________________
Spirito libero


lunedì 2 marzo 2009, ore 12:39
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
max ha scritto:
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:



Anchìo la penso come ryoga, e non capisco perchè, Gela e come una moglie, quando e vicino vo scappari, e quando e lontana, ci vò riturnari :lol:


esattamente :wink: nel mio caso è come una madre :D

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


lunedì 2 marzo 2009, ore 18:19
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 17 ottobre 2008, ore 15:59
Messaggi: 2472
Località: Gela-Catania
Karma: 0 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:


quotissimo


:asd2:

_________________
In attesa dell'estate gelese piena di sorprese...


La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha!!!


Ultima modifica di lukeman83 eseguita lunedì 2 marzo 2009, ore 18:37, modificato 1 volta in totale.



lunedì 2 marzo 2009, ore 18:31
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 17 ottobre 2008, ore 15:59
Messaggi: 2472
Località: Gela-Catania
Karma: 0 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:


quotissimo


quoto il quotissimo


Non le sai le regole del forum?
Non si può quotare un quotissimo.
Se se ne accorge Enzo ti banna!


Ah si???
Non lo sapevo...Allora non quoto il quotissimo...

_________________
In attesa dell'estate gelese piena di sorprese...


La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha!!!


lunedì 2 marzo 2009, ore 18:34
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 17 ottobre 2008, ore 15:59
Messaggi: 2472
Località: Gela-Catania
Karma: 0 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:


quotissimo


quoto il quotissimo


Non le sai le regole del forum?
Non si può quotare un quotissimo.
Se se ne accorge Enzo ti banna!


Ah si???
Non lo sapevo...Allora non quoto il quotissimo...

Troppo tardissimo!
:cry: :cry: :cry:

Mi volete proprio fuori di qui,eh? :cry: :cry:

_________________
In attesa dell'estate gelese piena di sorprese...


La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha!!!


lunedì 2 marzo 2009, ore 18:36
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:


quotissimo


quoto il quotissimo


Non le sai le regole del forum?
Non si può quotare un quotissimo.
Se se ne accorge Enzo ti banna!


:sisi:

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


lunedì 2 marzo 2009, ore 18:36
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 17 ottobre 2008, ore 15:59
Messaggi: 2472
Località: Gela-Catania
Karma: 0 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:


quotissimo


quoto il quotissimo


Non le sai le regole del forum?
Non si può quotare un quotissimo.
Se se ne accorge Enzo ti banna!


Ah si???
Non lo sapevo...Allora non quoto il quotissimo...

Troppo tardissimo!
:cry: :cry: :cry:

Mi volete proprio fuori di qui,eh? :cry: :cry:


No, e perchè mai?
Sei tu che ti fai male da solo!


l'ho tolto così non mi banna poù... :cry:

_________________
In attesa dell'estate gelese piena di sorprese...


La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha!!!


lunedì 2 marzo 2009, ore 18:38
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:


quotissimo


quoto il quotissimo


Non le sai le regole del forum?
Non si può quotare un quotissimo.
Se se ne accorge Enzo ti banna!


Ah si???
Non lo sapevo...Allora non quoto il quotissimo...

Troppo tardissimo!
:cry: :cry: :cry:

Mi volete proprio fuori di qui,eh? :cry: :cry:


No, e perchè mai?
Sei tu che ti fai male da solo!


l'ho tolto così non mi banna poù... :cry:


brà 8)

_________________
O BRIGANTE O EMIGRANTE! ...per ora emigrante...

io AMO la mia città
io ODIO la mafia, odio i mafiosi
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
http://www.ilportaledelsud.org
Immagine


lunedì 2 marzo 2009, ore 18:38
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 17 ottobre 2008, ore 15:59
Messaggi: 2472
Località: Gela-Catania
Karma: 0 punti  
Messaggio Re: strada senza sciuta
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
lukeman83 ha scritto:
gianiro ha scritto:
ryoga ha scritto:
Caravigghiaro ha scritto:
TEGLEA ha scritto:
ho letto questa poesia e il commento sul corrieredigela
Strata senza sciuta.

Chisti paroli di mali coluri, vitti ‘mpizzu ‘i cantunera:
“strata senza sciuta”. Oh, miu Signori, mi parsi di
truvarmi ‘n galera. E subbitu mi vinni di pinzari,
a lu paisi unni ‘un si mori mai, unni a libertà si fa disiari, pirchi
‘i cascittuna sunu assai. Unni cc’è picca meli e tanti l’api,
munnizza cci nn’è assai e ‘unn cci su scupi, ‘i porti tutti chiusi
e nuddu ‘i rapi, unni cc’è un sulu puparu e tanti pupi. E quannu ‘u
puparu tira ‘u lazzu, ‘u pupu parra e si tuculia, va a lu cumuni e dda
unn’è lu strazzu, se nun strazza certu strazzulia.

Questa poesia scritta da mio padre tanti ma tanti anni fa la dedico a tutti voi che governate questa città che continuate a chiamarla la “città più bella del mondo” fino a quando non si sa. Bisognerebbe solo transitarla o viverci solo per qualche giorno per rendersi conto del degrado civico in cui versa la città. Mi riferisco al degrado della viabilità e in particolare al centro storico. Il corso principale è invaso da centinaia di macchine parcheggiate in seconda e terza fila, l’aria irrespirabile dovuta al traffico caotico. Oggi ho assistito a un incidente dovuto sicuramente al degrado di cui mi riferisco. In via Bresmes di fronte al bar Miramare, a causa delle macchine posteggiate ambo i lati, un automobilista inconsapevole ha sfiorato una signora anziana che è caduta e verosimilmente si è rotto il piede. Chiedo se è ancora accettabile che il centro storico deve essere a tutti i costi transitabile dalle automobili o renderlo libero solo ai pedoni rendendo l’aria più respirabile e i pedoni più sicuri. La “rinascita” di cui avete riempito i comizi e di cui ero molto orgoglioso credo non si è ancora verificata.
(Angelo Fasciana)



uno dei motivi che mi ha fatto allontanare dalla mia città.............ce l'ho nel cuore ma non nella testa:so che è impossibile viverci!


ora non esageriamo....non è impossibile viverci...è un po più difficoltoso rispetto a dove viviamo adesso....però non la cambierei mai con nessun'altra città del mondo :!: :oops:

I LOVE YOU, GELA :!:


quotissimo


quoto il quotissimo


Non le sai le regole del forum?
Non si può quotare un quotissimo.
Se se ne accorge Enzo ti banna!


Ah si???
Non lo sapevo...Allora non quoto il quotissimo...

Troppo tardissimo!
:cry: :cry: :cry:

Mi volete proprio fuori di qui,eh? :cry: :cry:


No, e perchè mai?
Sei tu che ti fai male da solo!


l'ho tolto così non mi banna poù... :cry:


:shock: :shock: :shock:
No l'hai fatto!

Il reato più grave che si può commettere è modificare il senso di un post dopo che gli altri ti hanno risposto.

Ma come è possibile che ti metti sempre nei guai?


Se lo sapessi non succederebbe :D

_________________
In attesa dell'estate gelese piena di sorprese...


La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha!!!


martedì 3 marzo 2009, ore 9:32
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per      
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a: