Gela nel Mondo Indice del Forum Galleria Foto e Immagini di Gela Gela nel Mondo




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 117 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo
ASSIEME POSSIAMO FARCELA 
Autore Messaggio
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 17 novembre 2005, ore 19:37
Messaggi: 3286
Località: Gela
Karma: 10 punti  
Messaggio ASSIEME POSSIAMO FARCELA
Nessuna guerra potrà essere vinta solo da pochi, si vince con l’intera mobilitazione costituita da tutti i cittadini. Sappiamo che questa lotta non è facile e alla lotta contro il crimine bisogna necessariamente unire la lotta contro le cause sociali che lo determinano.
Se la lotta alla mafia non incontra la questione sociale, la partita si perde. Non si vince solo nei tribunali e solo con gli arresti si vince con un grande movimento culturale che coinvolge tutti e soprattutto i giovani.
Per questo "cà 'un si babbìa", per coinvolgere tutti i giovani gelesi che hanno voglia di RIBELLARSI

Francesco Barone


mercoledì 11 luglio 2007, ore 10:36
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Utente in libertà vigilata
Utente in libertà vigilata
Avatar utente

Data iscrizione: martedì 19 settembre 2006, ore 22:52
Messaggi: 3423
Località: gela
Karma: 210 punti  
Messaggio 
BISOGNA FARE SISTEMA!


mercoledì 11 luglio 2007, ore 10:58
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Lover
City Lover
Avatar utente

Data iscrizione: martedì 6 giugno 2006, ore 13:13
Messaggi: 752
Località: Gela
Karma: 0 punti  
Messaggio 
roy greich ha scritto:
BISOGNA FARE SISTEMA!


Si, una bella parola che va molto di moda...


mercoledì 11 luglio 2007, ore 11:36
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio 
molto bella come iniziativa! bisogna crederci però, fino in fondo :wink:


mercoledì 11 luglio 2007, ore 13:36
Torna a inizio pagina
Profilo
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 4 giugno 2006, ore 12:14
Messaggi: 10407
Località: gela o catania
Karma: 100 punti  
Messaggio 
E' giusto coinvolgere i giovani, ma forse la sensibilizzazione dovrebbe iniziare già dalle scuole primarie. I bambini crescono già in un clima di omertà, basta pensare agli episodi di bullismo e al fatto che MAI NESSUNO PARLA. Ma come si può fare a a scalfire un muro che si é costruito nei secoli? come si fa ad abbattere una "cultura" di secoli?

_________________
C'é più tra zero e 1
che non tra 1 e 100" C. Baglioni
Immagine Immagine

http://www.comeicavoliamerenda.splinder.com


Immagine


mercoledì 11 luglio 2007, ore 13:41
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 7 ottobre 2006, ore 19:48
Messaggi: 20221
Località: Gela - Brescia
Karma: 87 punti  
Messaggio 
didi79 ha scritto:
E' giusto coinvolgere i giovani, ma forse la sensibilizzazione dovrebbe iniziare già dalle scuole primarie. I bambini crescono già in un clima di omertà, basta pensare agli episodi di bullismo e al fatto che MAI NESSUNO PARLA. Ma come si può fare a a scalfire un muro che si é costruito nei secoli? come si fa ad abbattere una "cultura" di secoli?


non è certo questo il piede giusto per iniziare, però. come ho già detto nel mio post, bisogna crederci. se si parte con la convinzione e la tenacia di poterci riuscire, nulla è impossibile. è vero che il muro dell'omertà è difficile da abbattere, e si deve iniziare dai bambini....ma nulla è impossibile :wink:


mercoledì 11 luglio 2007, ore 15:12
Torna a inizio pagina
Profilo
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 4 giugno 2006, ore 12:14
Messaggi: 10407
Località: gela o catania
Karma: 100 punti  
Messaggio 
forse mi hai frainteso, io non volevo dire che é impossibile. La domanda "come si può fare" non é retorica, mi chiedo realmente come si possa fare. Insomma non é impossibile, ma nemmeno facile e non saprei proprio da dove cominciare. cmq sono prontissima per qualsiasi iniziativa.

_________________
C'é più tra zero e 1
che non tra 1 e 100" C. Baglioni
Immagine Immagine

http://www.comeicavoliamerenda.splinder.com


Immagine


mercoledì 11 luglio 2007, ore 22:08
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Regina del Forum
Regina del Forum
Avatar utente

Data iscrizione: martedì 5 giugno 2007, ore 11:37
Messaggi: 2018
Località: Settefarini
Karma: 6 punti  
Messaggio 
ryoga ha scritto:
didi79 ha scritto:
E' giusto coinvolgere i giovani, ma forse la sensibilizzazione dovrebbe iniziare già dalle scuole primarie. I bambini crescono già in un clima di omertà, basta pensare agli episodi di bullismo e al fatto che MAI NESSUNO PARLA. Ma come si può fare a a scalfire un muro che si é costruito nei secoli? come si fa ad abbattere una "cultura" di secoli?


non è certo questo il piede giusto per iniziare, però. come ho già detto nel mio post, bisogna crederci. se si parte con la convinzione e la tenacia di poterci riuscire, nulla è impossibile. è vero che il muro dell'omertà è difficile da abbattere, e si deve iniziare dai bambini....ma nulla è impossibile :wink:


Altro che dai bambini, dall'embrione bisognerebbe iniziare, magari modificando qualche cellula o qualche cromosoma ( brava dadaumpa mi pari a dott.ssa TIRONE )

_________________
Immagine
Regina del Forum
Sono una delle meraviglie del monto!
cu sugnu sugnu!
crjdgpic!!
sono come TU mi vuoi...


giovedì 12 luglio 2007, ore 13:27
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 5 aprile 2007, ore 15:29
Messaggi: 6024
Località: Gela
Karma: 9 punti  
Messaggio 
ryoga ha scritto:
didi79 ha scritto:
E' giusto coinvolgere i giovani, ma forse la sensibilizzazione dovrebbe iniziare già dalle scuole primarie. I bambini crescono già in un clima di omertà, basta pensare agli episodi di bullismo e al fatto che MAI NESSUNO PARLA. Ma come si può fare a a scalfire un muro che si é costruito nei secoli? come si fa ad abbattere una "cultura" di secoli?


non è certo questo il piede giusto per iniziare, però. come ho già detto nel mio post, bisogna crederci. se si parte con la convinzione e la tenacia di poterci riuscire, nulla è impossibile. è vero che il muro dell'omertà è difficile da abbattere, e si deve iniziare dai bambini....ma nulla è impossibile :wink:


Si si...è proprio vero...io penso che bisogna proprio iniziare dai più piccoli....solo così forse tra trenta anni circa si potrebbero vedere i risultati......è molto molto difficile...nn penso basti uno spazio su un forum a poter cambiare le cose...ma nel ns piccolo tutti possiamo iniziare a fare qualcosa......noi come famiglia cercheremo di educare ns figlia e, se Dio vuole, i prossimi che verranno a vivere da buoni cristiani e onesti cittadini in modo da trasmettere quei valori che saranno la base della loro vita.....qualunque sia la loro strada.....


giovedì 12 luglio 2007, ore 13:49
Torna a inizio pagina
Profilo
New user :)
New user :)

Data iscrizione: mercoledì 11 luglio 2007, ore 21:08
Messaggi: 1
Località: Gela
Karma: 0 punti  
Messaggio 
beh! sicuramente commercianti e imprenditori non devono essere lasciati da soli, effettivamente è una piaga sociale, una palla al piede per lo sviluppo.
fateci caso! a me sembra di stare nella città delle pizzerie, tavole calde, supermercati, corredi e bomboniere
nuove attività zero!

certo che fino a quando chi denuncia deve farsela sotto e chi estorce, dopo un settimana di prigione, continua a scorazzare per la città il problema non si risolverà mai

cmq -se ognuno fa qualcosa!- vada bene quel qualcosa

sempre schifo non può fare


giovedì 12 luglio 2007, ore 22:47
Torna a inizio pagina
Profilo
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 17 novembre 2005, ore 19:37
Messaggi: 3286
Località: Gela
Karma: 10 punti  
Messaggio Educazione alla legalità
Dite bene, bisogna partire dalle scuole e dall'educazione dei nostri figli. Durante l'inverno ho visitato parecchie scuole di Gela assieme ad altri componenti dell'Associazione Antiracket per parlare di racket delle estorsioni e dell'usura. I ragazzi sono eccezionali, recepiscono immediatamente e ti fanno un sacco di domande. Dobbiamo continuare su questa strada e mi piacerebbe che anche altri si attivassero in questa bella ed utile esperienza.
La scuola nel suo insieme è legalità: essa va intesa non come “un momento”, seppure importante della vita d' ognuno di noi, ma come il luogo in cui per la prima volta ci si confronta con altri, dove bisogna rispettare alcune norme ed avere una precisa condotta.
La scuola è la prima grande istituzione da rispettare e da rafforzare, è nella scuola che avviene il passaggio di consegne tra le generazioni e dove ci si trova a svolgere un ruolo attivo in una comunità.


venerdì 13 luglio 2007, ore 8:07
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 4 giugno 2006, ore 12:14
Messaggi: 10407
Località: gela o catania
Karma: 100 punti  
Messaggio 
Certo la scuola é sicuramente il luogo di formazione per eccellenza, quello che ci accompagna per gran parte della nostra vita e in cui entriamo proprio negli anni più importanti per la formazione. Purtroppo però spesso le famiglie sono "lontane " dalla scuola, due realtà che, soprattutto per i soggetti "a rischio che vivono in ambienti al limite della legalità, che propongono modelli di comportamento diversi, opposti.
Secondo me gli incontri nelle scuole dovrebbero coinvolgere anche i genitori.... ma se i genitori non partecipassero? (come vedete ho più interrogativi che risposte, del resto questo spazio é utile proprio per il confrotnto e il dialogo, no?)

Prima di iniziare l'Università, quando vivevo stabilmente a Gela, ho fatto del volontariato sia in ambienti laici che religiosi e ho avuto contatti anche con bambini e ragazzi provenienti dai quartieri così detti "a rischio". Era evidente che arrivavano da noi con una personalità già fortemente influenazata dalle loro esperienze familiari, facevano i bulletti, ma in fondo erano i ragazzi che più di tutti osservavano i modelli comportamentali che proponevamo loro.
Cosa voglio dire con questo? A volte i ragazzi vedono la scuola come una forzatura, l'ultimo posto in cui vorrebbero trovarsi, allora i momenti di aggregazione e di gioco possono essere ottime occasioni per entrare in contatto con loro e trasmettere i valori importanti che questa iniziativa propone.

Scusate se mi sono dilungata, non sono certo un'esperta, ma questa iniziativa mi sembra ottima e ho voluto dare il mio piccolo contributo

_________________
C'é più tra zero e 1
che non tra 1 e 100" C. Baglioni
Immagine Immagine

http://www.comeicavoliamerenda.splinder.com


Immagine


venerdì 13 luglio 2007, ore 9:24
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 17 novembre 2005, ore 19:37
Messaggi: 3286
Località: Gela
Karma: 10 punti  
Messaggio Coinvolgere i genitori
eccellente l'idea di coinvolgere i genitori, grazie.


venerdì 13 luglio 2007, ore 10:23
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 5 aprile 2007, ore 15:29
Messaggi: 6024
Località: Gela
Karma: 9 punti  
Messaggio 
didi79 ha scritto:

Prima di iniziare l'Università, quando vivevo stabilmente a Gela, ho fatto del volontariato sia in ambienti laici che religiosi e ho avuto contatti anche con bambini e ragazzi provenienti dai quartieri così detti "a rischio". Era evidente che arrivavano da noi con una personalità già fortemente influenazata dalle loro esperienze familiari, facevano i bulletti, ma in fondo erano i ragazzi che più di tutti osservavano i modelli comportamentali che proponevamo loro.
Cosa voglio dire con questo? A volte i ragazzi vedono la scuola come una forzatura, l'ultimo posto in cui vorrebbero trovarsi, allora i momenti di aggregazione e di gioco possono essere ottime occasioni per entrare in contatto con loro e trasmettere i valori importanti che questa iniziativa propone.


Vero....quoto in pieno il tuo discorso.....anche io in passato per qualche anno ho avuto qs esperienza..e posso dire che molti di quei ragazzi di cui tu parli..provenendo da realtà difficili....seguivano con molto entusiasmo qualsiasi forma di svago e momento di aggregazione proprio perchè non ne avevano mai conosciuto l'esistenza.....era proprio quello che caratterizzava la loro voglia di fare....e alla fine capivi che in fondo sarebbe bastato insistere una volta, due volte, tre volte.....
questo penso sia il lavoro da svolgere in una città come la nostra.....dico al sindaco quindi: cerchiamo di creare più centri di recupero per i più piccoli...sono loro che hanno bisogno di crescere..sono loro che faranno di Gela il futuro.....


venerdì 13 luglio 2007, ore 11:01
Torna a inizio pagina
Profilo
City Lover
City Lover
Avatar utente

Data iscrizione: lunedì 21 novembre 2005, ore 16:08
Messaggi: 669
Località: Pointe Noire Congo
Karma: 0 punti  
Messaggio Re: ASSIEME POSSIAMO FARCELA
francesco ha scritto:
Nessuna guerra potrà essere vinta solo da pochi, si vince con l’intera mobilitazione costituita da tutti i cittadini. Sappiamo che questa lotta non è facile e alla lotta contro il crimine bisogna necessariamente unire la lotta contro le cause sociali che lo determinano.
Se la lotta alla mafia non incontra la questione sociale, la partita si perde. Non si vince solo nei tribunali e solo con gli arresti si vince con un grande movimento culturale che coinvolge tutti e soprattutto i giovani.
Per questo "cà 'un si babbìa", per coinvolgere tutti i giovani gelesi che hanno voglia di RIBELLARSI

Francesco Barone


Premetto che ti conosco, che abbiamo già avuto modo di parlare e apprezzo alcune tue idee e iniziative, a tal proposito volevo metterti a conoscenza di ciò che penso io a riguardo.

Prendo in prestito il tuo paragone con la guerra, per dire che secondo me, per vincere le guerre non è soltanto necessario un grande dispiegamento di forze, ma che queste forze siano coordinate verso l'unico obiettivo, vincere.

in parole povere si tratta di un problema di strategie, e per fare le strategie devi conoscere il nemico, studiarlo, con calma e bloccare tutte le sue fonti di sostentamento.
Allora, prima di parlare ai bambini e ai genitori, bisognerebbe spiegare a tutti cos'è la mafia, essere sicuri del perchè ad esempio essa si è sviluppata nel meridione, che cos'è la cultura mafiosa, perchè trova terra florida per svilupparsi intorno a noi, dappertutto.
La mia idea è che la mancanza di lavoro, favorisce la mafia, la mancanza di strutture favorisce la mafia, l'ignoranza favorisce la mafia, le stesse lotte plateali potrebbero favorire la mafia, dandoglo modo di proteggersi, il clima e la bellezza dell'isola favoriscono la mafia, ma se mi chiedi una definizione di mafia, sinceramente penso di avere difficoltà a individuarne una univoca.

A me è capitato che un bambino mi chiedesse cos'è la mafia??? mettendomi in enormi difficoltà.
Quindi chiedo a te, e a tutti gli utenti del forum, di dare ognuno la propria interpretazione/definizione di mafia per sapere di piu' ed essere piu' preparati alla guerra.

Intanto suggerisco una lotta agli atteggiamenti di prevaricazione, prepotenza, cominciando dai bambini, ma solo perchè hanno meno difficoltà ad imparare e propongo pure di tappezzare la città con le definizioni di mafia che verranno fuori e concludendo il manifesto con un bel "la mafia fa schifo"

Il mio manifesto reciterebbe : " La mafia è un organizzazione criminale che non fa guardare al futuro con serenità" LA MAFIA FA SCHIFO

In bocca al lupo


venerdì 13 luglio 2007, ore 11:58
Torna a inizio pagina
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per      
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 117 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 8  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron