Gela nel Mondo Indice del Forum Galleria Foto e Immagini di Gela Gela nel Mondo




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
ne sparo un grossa... 
Autore Messaggio
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio ne sparo un grossa...
sarà una grandissima cavolata quella che sto per sparare... forse la più grande del secolo...
ma ascoltate...
Gela è un paese che ha bisogno di controllo più costante, per eliminare l'busivismo e per impiantare ( e curare) il verde, per sistemare le facciate e per avere più sicurrezza...
Molte grandi città sono divise in piccolo comuni che dipendono da quello principale (ad esempio ATENE comune principale e poi vi sono dei quesrtieri-comune tipo PLAKA etc... in cui i sindaci sono come gli assessori e dipendono da un sindaco principale).
Ora io dico, perchè non rendere la stessa cosa a Gela ?
Raggruppare 3 o più quartieri per formare dei mini comuni sempre dipendenti dal comune principale cioè GELA e dipendenti dal sindaco, cioè CROCETTA.
Ad esempio in questo modo settefarine può eliminare al megli la piaga dell'abusivismo e può dare una bella lustrata al quartiere, poi macchitella potrebbe curare il verde al meglio, e non superficialmente come è curato ora...

Sarebbe un'idea magnifica che creerebbe posti di lavoro, e creerebbe solo lati positivi !

_________________
Immagine


martedì 3 giugno 2008, ore 21:12
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
City Lover
City Lover
Avatar utente

Data iscrizione: mercoledì 12 marzo 2008, ore 22:44
Messaggi: 821
Karma: 0 punti  
Messaggio 
L'idea è ottima. Molte metropolitane funzioanno in questa maniera- altrimenti sarebbe un problema gestire un territorio così vasto.
Apprezzo il tuo entusiasmo e il tuo ottimismo, ma putroppo non credo sia questo il problema. Al comune c'è una squadra al servizio del sindaco, che sono gli assessori: uno per ogni settore....e aimè ho visto migliorare Gela un pochino solo nel settore dei lavori pubblici (e problemini ci sono pure stati).

Non so...a Gela servono persone davvero sveglie e con una grande onestà intellettuale, oltre che ovviamente politica.
Ci vorrebbe la Rivoluzione Gelese, altro che francese!

Ciao, Dionisio e continua ad osservare ed immaginare a fin di bene perchè tu e la tua generazione rappresentate la futura classe dirigente- mi raccomando :wink:


martedì 3 giugno 2008, ore 21:43
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
L'idea è buona ma in Italia è servita solo a moltiplicare le poltrone.

A Report facevano l'esempio dell municipalità di Roma: ognuna costava 1,5 milioni di euro all'anno per mantenere consiglio, presidente ed impiegati, ma potevano spendere per il proprio quartiere al massimo 150.000 euro. Questo era il budget perchè soldi un ci nnè!
Meglio spendere 1,5 milioni + 150.000 direttamente per il territorio.

però a questo punto secondo me è meglio fare nel senso dei reppresentanti di quartiere... in modo che diventino sindaci e che abbiano a disposizione un budget per i lavori...
cioè e poi fare come detto prima...

_________________
Immagine


martedì 3 giugno 2008, ore 22:19
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 17 novembre 2005, ore 19:37
Messaggi: 3286
Località: Gela
Karma: 10 punti  
Messaggio 
si potrebbero fare le circoscrizioni, un sorta di comitato di quartiere eletto regolarmente come si fa per il consiglio comunale.
Gela ha le dimensioni giuste per farle ................................ ma evidentemente non c'è alcun interesse.

_________________
OBIETTIVO GELA

RIFONDIAMOLA.
Un grande passato merita un grande futuro.



Immagine
ribelle 2.0


martedì 3 giugno 2008, ore 22:21
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio 
francesco ha scritto:
si potrebbero fare le circoscrizioni, un sorta di comitato di quartiere eletto regolarmente come si fa per il consiglio comunale.
Gela ha le dimensioni giuste per farle ................................ ma evidentemente non c'è alcun interesse.

ma che vantaggio avrebbe questa circoscrizione ?
nel senso ... avrebbero così loro un budget da spendere per il quartiere....
tipo il nuovo quartiere, la cittadella potrebbe diventare una sottospecie di minicomune con il metodo che dicevo, e così potrebbero risolvere il problema strade, illuminazione, verde, fogne, etc... !

_________________
Immagine


martedì 3 giugno 2008, ore 22:30
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
francesco ha scritto:
si potrebbero fare le circoscrizioni, un sorta di comitato di quartiere eletto regolarmente come si fa per il consiglio comunale.
Gela ha le dimensioni giuste per farle ................................ ma evidentemente non c'è alcun interesse.


Io sono contrarissimo, sono anche queste macchine mangia soldi.
Io abolirei anche quelle esistenti.
SOno favorevole a comitati spontanei e voltontari, che attenzionino i problemi al sindaco e avanzino proposte e soluzioni? Il giadagno? Il bene del qurtiere dove vivono con conseguente esternalizzazione positiva degli immobili di loro proprietà.

si, però se il sindaco se ne sbatte di loro ...
beh ..
allora saranno <<Volatili>>

_________________
Immagine


mercoledì 4 giugno 2008, ore 0:24
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio 
si, però se il sindaco se ne sbatte di loro ...
beh ..
allora saranno <<Volatili>>

_________________
Immagine


mercoledì 4 giugno 2008, ore 0:25
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio 
"volatili per diabetici"

_________________
Immagine


mercoledì 4 giugno 2008, ore 0:25
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
City Lover
City Lover
Avatar utente

Data iscrizione: mercoledì 12 marzo 2008, ore 22:44
Messaggi: 821
Karma: 0 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
francesco ha scritto:
si potrebbero fare le circoscrizioni, un sorta di comitato di quartiere eletto regolarmente come si fa per il consiglio comunale.
Gela ha le dimensioni giuste per farle ................................ ma evidentemente non c'è alcun interesse.


Io sono contrarissimo, sono anche queste macchine mangia soldi.
Io abolirei anche quelle esistenti.
SOno favorevole a comitati spontanei e voltontari, che attenzionino i problemi al sindaco e avanzino proposte e soluzioni? Il giadagno? Il bene del qurtiere dove vivono con conseguente esternalizzazione positiva degli immobili di loro proprietà.


Non mi è ben chiaro come fa ad essere un immobile di proprietà privata un'esternalità positiva...


mercoledì 4 giugno 2008, ore 0:34
Torna a inizio pagina
Profilo
City Lover
City Lover
Avatar utente

Data iscrizione: martedì 6 giugno 2006, ore 13:13
Messaggi: 752
Località: Gela
Karma: 0 punti  
Messaggio 
Per legge non si possono fare circoscrizioni nelle città che hanno meno di 250 mila abitanti, personalmente le abolirei anche nei centri più grossi, dato che hanno dimostrato l'inutilità là dove sono state istituite...
Moltiplicare i centri di poteri non è la soluzione, altrimenti potremmo farne uno per ogni via...
I soldi che vanno per mantenere metà dei consiglieri comunali, e tutto il consiglio provinciale potrebbero benissimo andare alla città...
Dimezziamo il numero di politici, sono stufo di pagare gente che passa la giornata tra BOUVET E BAR VARI..

_________________
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare.

Friedrich Wilhelm Nietzsche


mercoledì 4 giugno 2008, ore 12:29
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: venerdì 19 ottobre 2007, ore 16:12
Messaggi: 17206
Karma: 35 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
A Report facevano l'esempio dell municipalità di Roma: ognuna costava 1,5 milioni di euro all'anno per mantenere consiglio, presidente ed impiegati, ma potevano spendere per il proprio quartiere al massimo 150.000 euro. Questo era il budget perchè soldi un ci nnè!
Meglio spendere 1,5 milioni + 150.000 direttamente per il territorio.


ma oltre a questo detto da gianiro, perche' le cose con i minicomuni dovrebbero cambiare? degrado c'è ora degrado ci sarebbe in quel modo.......dov'è la soluzione?

_________________
Immagine


mercoledì 4 giugno 2008, ore 16:44
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio 
RAZIO ha scritto:
gianiro ha scritto:
A Report facevano l'esempio dell municipalità di Roma: ognuna costava 1,5 milioni di euro all'anno per mantenere consiglio, presidente ed impiegati, ma potevano spendere per il proprio quartiere al massimo 150.000 euro. Questo era il budget perchè soldi un ci nnè!
Meglio spendere 1,5 milioni + 150.000 direttamente per il territorio.


ma oltre a questo detto da gianiro, perche' le cose con i minicomuni dovrebbero cambiare? degrado c'è ora degrado ci sarebbe in quel modo.......dov'è la soluzione?

scusa, avendo il comune la realtà tra le mani, può rendersi conto dei lavori dafare...
tipo a scavone potrebbe creare aree verdi, o a macchitella si potrebbe dare uan sistemata agli arbusti o alle siepi, e così macchitella ritornerebbe ai fasti originari !

_________________
Immagine


giovedì 5 giugno 2008, ore 0:45
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
Super user
Super user

Data iscrizione: mercoledì 9 gennaio 2008, ore 16:58
Messaggi: 322
Località: Gela
Karma: 0 punti  
Messaggio 
Non è vero che la legge vieta di fare circoscrizioni nei comuni con meno di 250.000 abitanti! Allora Vittoria quanti ne ha? Semmai con meno di 40.000 abitanti! Comunque lo Stato adesso le sta abolendo tutte perchè si spendono troppo soldi! Quanto a Gela io penso che le cose non cambierebbero lo stesso perchè il problema sono i gelesi! I gelesi che candidano e votano sempre i peggiori! E votano per interesse personale e non collettivo! Che votano i parenti e non le persone valide! Che confermano chi ha lavorato male e non chi ha lavorato bene! I gelesi che continuano a distruggere tutto ciò che c'è di positivo!


giovedì 19 giugno 2008, ore 1:43
Torna a inizio pagina
Profilo
City Keys Owner!
City Keys Owner!
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 5 gennaio 2008, ore 18:06
Messaggi: 1427
Località: Gela
Karma: 2 punti  
Messaggio 
Premessa: spesso si ritiene che wikipedia sia una fonte attendibile ma altrettanto spesso incappa in errori grossolani.
Nella fattispecie, per città come Gela o Vittoria dotarsi di circoscrizioni è facoltativo.
Questo è ciò che dice, testualmente, il Testo Unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali (DLgs 267/2000)

Articolo 17 D.Lgs 267/2000
Circoscrizioni di decentramento comunale
1. I comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti articolano il loro territorio per istituire le circoscrizioni di decentramento, quali organismi di partecipazione, di consultazione e di gestione di servizi di base, nonche' di esercizio delle funzioni delegate dal comune.
2. L'organizzazione e le funzioni delle circoscrizioni sono disciplinate dallo statuto comunale e da apposito regolamento.
3. I comuni con popolazione tra i 30.000 ed i 100.000 abitanti possono articolare il territorio comunale per istituire le circoscrizioni di decentramento secondo quanto previsto dal comma 2.
4. Gli organi delle circoscrizioni rappresentano le esigenze della popolazione delle circoscrizioni nell'ambito dell'unita' del comune e sono eletti nelle forme stabilite dallo statuto e dal regolamento.
5. Nei comuni con popolazione superiore a 300.000 abitanti lo statuto puo' prevedere particolari e piu' accentuate forme di decentramento di funzioni e di autonomia organizzativa e funzionale, determinando, altresi', anche con il rinvio alla normativa applicabile ai comuni aventi uguale popolazione, gli organi di tali forme di decentramento, lo status dei componenti e le relative modalita' di elezione, nomina o designazione. Il consiglio comunale puo' deliberare, a maggioranza assoluta dei consiglieri assegnati, la revisione della delimitazione territoriale delle circoscrizioni esistenti e la conseguente istituzione delle nuove forme di autonomia ai sensi della normativa statutaria.


Come si può notare, il Decreto legislativo in questione recepisce la legge sulle Autonomie Locali 142/1990 così come integrata dalla Legge 81/1993 che lascia alla libertà statuaria e regolamentare dei comuni la previsione delle circoscrizioni, innovando decisamente rispetto la Legge 278/1976 che ha istituito le circoscrizioni stesse prevendone anche le forme di organizzazione e funzionamento ed a cui si richiama, attraverso la Legge Regionale 84/1976, espressamente lo stesso Statuto Comunale di Gela, comune compreso tra i 30.000 ed i 100.000 abitanti e che è quindi nella facoltà di creare le circoscrizioni. Infatti

Art. 43 Statuto Gela
Circoscrizioni di decentramento comunali
Il territorio del Comune di Gela viene articolato in circoscrizioni di decentramento quali organismi di partecipazione all'attività amministrativa, di consultazione, di gestione di servizi di base e di esercizio di funzioni delegate del Comune.
Le circoscrizioni saranno disciplinate da regolamento.
Il numero delle circoscrizioni e la loro delimitazione territoriale sono determinati in modo da individuare aree integrate ed equilibrate per lo sviluppo del territorio, presenza di servizi e di uffici pubblici e caratteristiche degli insediamenti.
Sono organi della circoscrizione: il consiglio circoscri zionale ed il presidente del consiglio circoscrizionale.
Il consiglio circoscrizionale rappresenta le esigenze del la popolazione della circoscrizione, nell'ambito del l'unità del Comune. Lo stesso viene eletto a suffragio diretto in conformità alle norme che disciplinano le elezioni dei consigli comunali nei Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti. Per quanto riguarda le procedure elettorali si applicano in particolare gli artt. 5, 6, 7 e 8 della legge regionale 11 dicembre 1976, n. 84.
Il presidente del consiglio circoscrizionale è eletto dal consiglio tra i suoi membri con lo stesso sistema previsto per l'elezione del presidente del consiglio comunale.
Nella stessa seduta viene eletto un vice presidente con lo stesso sistema per l'elezione del presidente del consiglio circoscrizionale.


Per cui, a prescindere dall'utilità o meno delle circoscrizioni, caro Dionisio non hai certo sparato una cavolata e la tua idea non è certo peregrina tanto da essere prevista dallo Statuto cittadino e, se posso permettermi un consiglio, continua così che vai bene.[/b]


giovedì 19 giugno 2008, ore 10:27
Torna a inizio pagina
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per      
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron