Gela nel Mondo Indice del Forum Galleria Foto e Immagini di Gela Gela nel Mondo




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
VERGOGNOSO....... 
Autore Messaggio
City Soldier
City Soldier

Data iscrizione: mercoledì 19 dicembre 2007, ore 20:57
Messaggi: 5307
Karma: -160 punti  
Messaggio VERGOGNOSO.......
Gela: baby-gang terrore degli alunni davanti alle scuole di Scavone
Scritto da Franco Infurna
mercoledì 19 marzo 2008
Baby rapinatori spadroneggiano a Gela, nella zona di Scavone, prendendo di mira due scuole con centinaia di alunni: la media Quasimodo e l'istituto comprensivo Giovanni Verga. La banda è composta da una dozzina di ragazzini, di età compresa tra i dieci e i tredici anni. L'orario preferito per i loro atti criminosi è quello di uscita dalla scuola: dalle 13 alle 13.30.

Armati di coltello, i bulli in erba minacciano, intimidiscono, danneggiano e rapinano. Le vittime sono soprattutto i ragazzi che fanno ritorno a casa da soli, a piedi o in pullman. La banda prende di mira i coetanei che indossano capi firmati e sotto la minaccia dei coltelli si fanno consegnare non solo soldi ma anche giubbotti, berretti, zaini e persino le scarpe. E se qualcuno reagisce viene pestato.

La baby gang ha preso di mira anche l'autobus che trasporta i ragazzini dalla scuola alle contrade di Marchitello, Montelungo, Femmina Morta, Roccazzelle e Manfria. I teppisti hanno spaccato il lunotto del mezzo, rotto i fari e staccato il paraurti posteriore.

Il conducente, minacciato dalla banda, ha deciso di attendere gli alunni non più davanti alla scuola ma a circa 200 metri di distanza, vicino a un frequentato supermercato. Il titolare dell'azienda di autonoleggio ha informato i vigili urbani, i quali, dice l'imprenditore, hanno però fatto sapere che l'ordine pubblico è competenza di carabinieri, polizia e guardia di finanza.

Anche i genitori che hanno protestato con la presidenza si sono sentiti rispondere che se i fatti di violenza avvengono fuori dall'edificio scolastico non è compito della scuola intervenire. Segnalazioni sono state fatte alle forze dell'ordine e ora una pattuglia di carabinieri, all'orario di entrata e uscita dalla scuola, vigila la zona. Non ancora identificati i componenti della banda.


ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


mercoledì 19 marzo 2008, ore 20:13
Torna a inizio pagina
Profilo
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 4 giugno 2006, ore 12:14
Messaggi: 10407
Località: gela o catania
Karma: 100 punti  
Messaggio Re: VERGOGNOSO.......
maxblu ha scritto:
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

_________________
C'é più tra zero e 1
che non tra 1 e 100" C. Baglioni
Immagine Immagine

http://www.comeicavoliamerenda.splinder.com


Immagine


mercoledì 19 marzo 2008, ore 20:16
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 21 febbraio 2008, ore 11:02
Messaggi: 8642
Località: gela
Karma: 61 punti  
Messaggio 
si ma se non si affronta il problema staremo quei a sdegnarci sempre.
E' un problema sociale, stiamo costruendo una società che corre e non pensa a chi resta indietro. un errore che sta producendo due mondi:
Un mondo che va avanti bene nonostante le difficoltà ed è inserito perfettamente nel contesto socio-culturale imposto dal sistema, un mondo che arranca e si prende tutto con metodi non "omologati"

_________________
"Le masse popolari in Europa,non sono contro le masse popolari in Africa.
Quelli che sfruttano le risorse in Africa,sono gli stessi che sfruttano l'Europa.
Abbiamo un nemico comune ! " (Thomas Sankara)
Immagine


mercoledì 19 marzo 2008, ore 20:22
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Baby Admin*
Baby Admin*
Avatar utente

Data iscrizione: mercoledì 12 ottobre 2005, ore 7:21
Messaggi: 4616
Località: Catania / Gela (nel WE)
Karma: 11 punti  
Messaggio 
Per fortuna negli anni in cui andavo io in quella scuola non è successo niente di simile, ma mi risulta che una decina di anni prima queste cose succedessero frequentemente. Che dire? In casi del genere sarebbe opportuno che due o tre pattuglie di carabinieri e/o polizia vigilassero le due scuole e consentissero ai bambini di salire sul pullman vicino alla scuola. Non è certamente sicuro far fare loro 200mt da soli con la presenza di questi bulletti.
E questi bimbiminchia li manderei al riformatorio.

_________________
ImmagineImmagineImmagine


mercoledì 19 marzo 2008, ore 20:26
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 4 giugno 2006, ore 12:14
Messaggi: 10407
Località: gela o catania
Karma: 100 punti  
Messaggio 
Piccola Iena* ha scritto:
Per fortuna negli anni in cui andavo io in quella scuola non è successo niente di simile, ma mi risulta che una decina di anni prima queste cose succedessero frequentemente. Che dire? In casi del genere sarebbe opportuno che due o tre pattuglie di carabinieri e/o polizia vigilassero le due scuole e consentissero ai bambini di salire sul pullman vicino alla scuola. Non è certamente sicuro far fare loro 200mt da soli con la presenza di questi bulletti.
E questi bimbiminchia li manderei al riformatorio.


Io ho una decina d'anni più di te perciò frequentavo la Verga una decina di anni prima di te e assolutamente non ricordo casi così eclatanti!

_________________
C'é più tra zero e 1
che non tra 1 e 100" C. Baglioni
Immagine Immagine

http://www.comeicavoliamerenda.splinder.com


Immagine


mercoledì 19 marzo 2008, ore 20:32
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Super user
Super user
Avatar utente

Data iscrizione: sabato 19 novembre 2005, ore 18:27
Messaggi: 268
Karma: 2 punti  
Messaggio 
Bisogna rinfrescare la memoria ai responsabili delle scuole che la loro responsabilità non finisce oltre il recinto.
Una volta ho litigato con un preside che per questioni del genere, vicino a scuola diceva che non era sua competenza chiamare i carabinieri.
Gli ho risposto che io ogni mattino e pomeriggio non potevo essere ha scuola vicino ai miei ragazzi, per motivi di lavoro, altrimenti mi sarei dovuto licenziare.
L'ho avvertito che in caso di disdicevoli conseguenze del suo operato l'avrei denunziato per omissione dei doveri del suo ufficio.
Si è fatto trasferire.
Non si può far finta di non vedere mai.

_________________
Chi ha tempo non aspetti tempo


mercoledì 19 marzo 2008, ore 20:39
Torna a inizio pagina
Profilo
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio Re: VERGOGNOSO.......
maxblu ha scritto:
Gela: baby-gang terrore degli alunni davanti alle scuole di Scavone
Scritto da Franco Infurna
mercoledì 19 marzo 2008
Baby rapinatori spadroneggiano a Gela, nella zona di Scavone, prendendo di mira due scuole con centinaia di alunni: la media Quasimodo e l'istituto comprensivo Giovanni Verga. La banda è composta da una dozzina di ragazzini, di età compresa tra i dieci e i tredici anni. L'orario preferito per i loro atti criminosi è quello di uscita dalla scuola: dalle 13 alle 13.30.

Armati di coltello, i bulli in erba minacciano, intimidiscono, danneggiano e rapinano. Le vittime sono soprattutto i ragazzi che fanno ritorno a casa da soli, a piedi o in pullman. La banda prende di mira i coetanei che indossano capi firmati e sotto la minaccia dei coltelli si fanno consegnare non solo soldi ma anche giubbotti, berretti, zaini e persino le scarpe. E se qualcuno reagisce viene pestato.

La baby gang ha preso di mira anche l'autobus che trasporta i ragazzini dalla scuola alle contrade di Marchitello, Montelungo, Femmina Morta, Roccazzelle e Manfria. I teppisti hanno spaccato il lunotto del mezzo, rotto i fari e staccato il paraurti posteriore.

Il conducente, minacciato dalla banda, ha deciso di attendere gli alunni non più davanti alla scuola ma a circa 200 metri di distanza, vicino a un frequentato supermercato. Il titolare dell'azienda di autonoleggio ha informato i vigili urbani, i quali, dice l'imprenditore, hanno però fatto sapere che l'ordine pubblico è competenza di carabinieri, polizia e guardia di finanza.

Anche i genitori che hanno protestato con la presidenza si sono sentiti rispondere che se i fatti di violenza avvengono fuori dall'edificio scolastico non è compito della scuola intervenire. Segnalazioni sono state fatte alle forze dell'ordine e ora una pattuglia di carabinieri, all'orario di entrata e uscita dalla scuola, vigila la zona. Non ancora identificati i componenti della banda.


ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

lo hanno detto persino su italia 1 ...
è da una settimana che fanno il nome di gela..
comunque, mi sorprende che i ragazzi sanno chi siano (i ho in mente forse chi sia..) e non dicono nulla ... e tantomeno le istituzioni !!
gela è sta diventando una vergogna

_________________
Immagine


mercoledì 19 marzo 2008, ore 20:42
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 4 giugno 2006, ore 12:14
Messaggi: 10407
Località: gela o catania
Karma: 100 punti  
Messaggio Re: VERGOGNOSO.......
dionisio ha scritto:
lo hanno detto persino su italia 1 ...
è da una settimana che fanno il nome di gela..
comunque, mi sorprende che i ragazzi sanno chi siano (i ho in mente forse chi sia..) e non dicono nulla ... e tantomeno le istituzioni !!
gela è sta diventando una vergogna


Dionisio ma tu pensi sempre di sapere chi compie atti deliquenzali nei dintorni di macchitella :shock:

I ragazzini non fanno i nomi (ammesso che li sappiano) per la paura delle conseguenze. Non si sentono protetti ede videntemente non hanno torto se questa situazione va avanti da giorni e nessuno ha fatto nulla!

_________________
C'é più tra zero e 1
che non tra 1 e 100" C. Baglioni
Immagine Immagine

http://www.comeicavoliamerenda.splinder.com


Immagine


mercoledì 19 marzo 2008, ore 20:52
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier

Data iscrizione: mercoledì 19 dicembre 2007, ore 20:57
Messaggi: 5307
Karma: -160 punti  
Messaggio 
andiamo male ragazzi .... andiamo MALISSIMO

avrei voglia di gridarlo con tutta la forza che ho, che andiamo MALISSIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.

non é possibile facciamo un passo avanti.... e ne facciamo subito due indietro...

ma in che razza di modo vive o vogliono fare vivere GELA???

COSA I PAZZI :( :( :( :( :( :( :( :( :(


Ultima modifica di Sultano eseguita giovedì 20 marzo 2008, ore 15:19, modificato 1 volta in totale.



mercoledì 19 marzo 2008, ore 21:16
Torna a inizio pagina
Profilo
Global Moderator
Global Moderator
Avatar utente

Data iscrizione: giovedì 17 novembre 2005, ore 19:37
Messaggi: 3286
Località: Gela
Karma: 10 punti  
Messaggio 
mi hanno invitato il 28 marzo a fare un'incontro con i ragazzi delle 5° classi. Sarò in compagnia del capitano dei carabinieri e della finanza.
è una realtà difficile dove mancano i riferimenti familiari, conosco alcuni casi.
purtroppo famiglie disgregate con il padre in carcere e i figli che vogliono emularne le gesta.
Purtroppo i bulli di oggi, saranno con molta probabilità i mafiosi di domani.
Espressioni come “ educazione alla legalità” sono ormai incapaci di veicolare sogni e speranze che si agitano nei cuori di tanti ragazzi. Presentare la legalità solo in un’ ottica formale, come sistema di prescrizioni e di divieti, significa mancare l’ incontro con i giovani. Un giovane vuole sapere perché le cose esistono, non limitarsi a sapere che esistono. Ha bisogno di adulti che prendano in seria considerazione le sue domande, il suo bisogno di interrogare e interrogarsi.
I giovani hanno bisogno di una società che creda in loro.

Io e i miei compagni di questo bellissimo viaggio CI CREDIAMO, lo leggiamo negli occhi dei giovani che incontriamo.

_________________
OBIETTIVO GELA

RIFONDIAMOLA.
Un grande passato merita un grande futuro.



Immagine
ribelle 2.0


mercoledì 19 marzo 2008, ore 23:29
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Baby Admin*
Baby Admin*
Avatar utente

Data iscrizione: mercoledì 12 ottobre 2005, ore 7:21
Messaggi: 4616
Località: Catania / Gela (nel WE)
Karma: 11 punti  
Messaggio 
gianiro ha scritto:
didi79 ha scritto:
Piccola Iena* ha scritto:
Per fortuna negli anni in cui andavo io in quella scuola non è successo niente di simile, ma mi risulta che una decina di anni prima queste cose succedessero frequentemente. Che dire? In casi del genere sarebbe opportuno che due o tre pattuglie di carabinieri e/o polizia vigilassero le due scuole e consentissero ai bambini di salire sul pullman vicino alla scuola. Non è certamente sicuro far fare loro 200mt da soli con la presenza di questi bulletti.
E questi bimbiminchia li manderei al riformatorio.


Io ho una decina d'anni più di te perciò frequentavo la Verga una decina di anni prima di te e assolutamente non ricordo casi così eclatanti!


Io la frequentavo ancora 5 anni prima di Didi e devo dire che accadeva anche di MOLTO peggio.
Pistole per esempio.

Non so che dire,
penso che stiamo subendo un processo di involuzione se siamo tornati a 20 anni fa!
Per colpa di chi è chiaro!


Io ho proprio una sorella della tua età, e so qualcosa del genere..

_________________
ImmagineImmagineImmagine


giovedì 20 marzo 2008, ore 1:21
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
Baby Admin*
Baby Admin*
Avatar utente

Data iscrizione: mercoledì 12 ottobre 2005, ore 7:21
Messaggi: 4616
Località: Catania / Gela (nel WE)
Karma: 11 punti  
Messaggio 
francesco ha scritto:
mi hanno invitato il 28 marzo a fare un'incontro con i ragazzi delle 5° classi. Sarò in compagnia del capitano dei carabinieri e della finanza.


Secondo me non basta perché i bambini in quinta elementare la pensano in un modo, arrivati alle scuole medie, in particolare in seconda media, cambiano testa e rinnegano le idee da bravi bambini avute in passato. :sisi2:

francesco ha scritto:
è una realtà difficile dove mancano i riferimenti familiari, conosco alcuni casi.
purtroppo famiglie disgregate con il padre in carcere e i figli che vogliono emularne le gesta.

E qui verrebbe proprio da dire: c******i! Saranno troppo piccoli per capire, ma dovrebbero fare 2+2 e arrivare alla conclusione che non è continuando così che si esce dalla me*da. :sisi2:

francesco ha scritto:
Purtroppo i bulli di oggi, saranno con molta probabilità i mafiosi di domani.


Ragion per cui credo sia utile intimorirli per bene, e dare le giuste pene ai mafiosi in modo da far capire loro che chi sbaglia paga. :sisi:

Cita:
Espressioni come “ educazione alla legalità” sono ormai incapaci di veicolare sogni e speranze che si agitano nei cuori di tanti ragazzi. Presentare la legalità solo in un’ ottica formale, come sistema di prescrizioni e di divieti, significa mancare l’ incontro con i giovani. Un giovane vuole sapere perché le cose esistono, non limitarsi a sapere che esistono. Ha bisogno di adulti che prendano in seria considerazione le sue domande, il suo bisogno di interrogare e interrogarsi.
I giovani hanno bisogno di una società che creda in loro.

Giustissimo, ma il problema va risolto alla radice, però purtroppo le associazioni non possono far nulla di concreto, se non manifestare.

_________________
ImmagineImmagineImmagine


giovedì 20 marzo 2008, ore 1:27
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio 
Piccola Iena* ha scritto:
francesco ha scritto:
mi hanno invitato il 28 marzo a fare un'incontro con i ragazzi delle 5° classi. Sarò in compagnia del capitano dei carabinieri e della finanza.


Secondo me non basta perché i bambini in quinta elementare la pensano in un modo, arrivati alle scuole medie, in particolare in seconda media, cambiano testa e rinnegano le idee da bravi bambini avute in passato. :sisi2:

francesco ha scritto:
è una realtà difficile dove mancano i riferimenti familiari, conosco alcuni casi.
purtroppo famiglie disgregate con il padre in carcere e i figli che vogliono emularne le gesta.

E qui verrebbe proprio da dire: c******i! Saranno troppo piccoli per capire, ma dovrebbero fare 2+2 e arrivare alla conclusione che non è continuando così che si esce dalla me*da. :sisi2:

francesco ha scritto:
Purtroppo i bulli di oggi, saranno con molta probabilità i mafiosi di domani.


Ragion per cui credo sia utile intimorirli per bene, e dare le giuste pene ai mafiosi in modo da far capire loro che chi sbaglia paga. :sisi:

Cita:
Espressioni come “ educazione alla legalità” sono ormai incapaci di veicolare sogni e speranze che si agitano nei cuori di tanti ragazzi. Presentare la legalità solo in un’ ottica formale, come sistema di prescrizioni e di divieti, significa mancare l’ incontro con i giovani. Un giovane vuole sapere perché le cose esistono, non limitarsi a sapere che esistono. Ha bisogno di adulti che prendano in seria considerazione le sue domande, il suo bisogno di interrogare e interrogarsi.
I giovani hanno bisogno di una società che creda in loro.

Giustissimo, ma il problema va risolto alla radice, però purtroppo le associazioni non possono far nulla di concreto, se non manifestare.

concordo in pieno con tania (ti chiami così vero ? )
comunque, a parere mio loro pensano "mio padre è nel giusto, è il mondo che è sbagliato", in questi casi bisogna fare vedere le vere punizioni che si hanno date.
perchè oramai alcuni ragazzi credono "facciamo il danno tanto poi non veniamo puniti", perchè nella relatà è così, chi stupra una donna riceve 5 mesi di carcere... e chi uccide solo un anno ......

_________________
Immagine


giovedì 20 marzo 2008, ore 1:36
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
Baby Admin*
Baby Admin*
Avatar utente

Data iscrizione: mercoledì 12 ottobre 2005, ore 7:21
Messaggi: 4616
Località: Catania / Gela (nel WE)
Karma: 11 punti  
Messaggio 
Sì, mi chiamo Tania. E la pensi proprio come me.
Le pene devono essere scontate, altrimenti non hanno ragione d'esistere ed è come se vigesse l'anarchia. Quando un padre o una madre di famiglia sbaglia è giusto che sconti la pena che gli spetta, e i suoi figli devono essere seguiti da qualcuno che faccia loro comprendere gli sbagli dei genitori. Solo così si possono formare dei giovani con principi di legalità, ma è una prospettiva oltremodo utopistica per la nostra povera Italietta. Come stiamo cadendo in basso….

_________________
ImmagineImmagineImmagine


giovedì 20 marzo 2008, ore 1:55
Torna a inizio pagina
Profilo WWW
City Soldier
City Soldier
Avatar utente

Data iscrizione: domenica 23 dicembre 2007, ore 23:41
Messaggi: 10410
Località: Roma
Karma: 116 punti  
Messaggio 
Piccola Iena* ha scritto:
Sì, mi chiamo Tania. E la pensi proprio come me.
Le pene devono essere scontate, altrimenti non hanno ragione d'esistere ed è come se vigesse l'anarchia. Quando un padre o una madre di famiglia sbaglia è giusto che sconti la pena che gli spetta, e i suoi figli devono essere seguiti da qualcuno che faccia loro comprendere gli sbagli dei genitori. Solo così si possono formare dei giovani con principi di legalità, ma è una prospettiva oltremodo utopistica per la nostra povera Italietta. Come stiamo cadendo in basso….

errore:
siamo caduti già in basso :
-caduta del governo prodi
-crisi rifiuti in campania
-mafia in sicilia
-aumento prezzi
-nuovi poveri
-pene inadeguate
-raccomandazioni
-le istituzioni hanno infiltrazioni di goni genere
-stipendi bassissimi
-inquinamento


siamo arrivati al livello di paese africani .

_________________
Immagine


giovedì 20 marzo 2008, ore 2:10
Torna a inizio pagina
Profilo YIM WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per      
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 67 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron