Home

Entra nel Forum!

Curiosità

Il tempo a Gela:icona meteo-° C
Totale iscritti: 13101 (lista)
Messaggi inviati: 229686
Il più attivo: ryoga
L'ultimo arrivato: machine
Online nelle ultime 24 ore:
Bing [Bot]

La Mappa di Gela

Gela su YouTube

Gela, tra l'incudine e il martello
(7 voti)
Scritto da Diego Livoti   
Lunedì 19 Gennaio 2009 14:05
Share/Save/Bookmark
Le notizie riguardanti l'inizio del 2009 non lasciano ben sperare. Dopo la distruzione dolosa di un bar in Via Venezia, qualche auto incendiata qua e la, la diffusione di un articolo apparso su "La Stampa" che tesse lodi su Gela tutt'altro che lusinghiere arrivano altre due belle notizie.

Sto seguendo l'edizione serale del TG10. Inizia con l'arresto di una intera famiglia che si è data al commercio della droga. Con la crisi che c'è, bisogna darsi da fare. Continua, il TG10, con l'arresto di alcuni componenti di una nota famiglia che ha agito in tutt'altro settore: quello finanziario, più specificatamente l'usura. Notizie di ordinaria amministrazione, fatti che succedono regolarmente ovunque, niente di speciale o di straordinario ormai ma che danno lo spunto per denunciare il degrado in cui sta versando Gela.

Gela è la piazza commerciale più ambita della Sicilia e in alcuni settori commerciali anche dell'Italia. Pare che i gelesi siano spendaccioni. Alcune marche di articoli da regalo così come si vendono a Gela non si vendono da nessun'altra parte d' Italia. Proviamo ad analizzare più a fondo la situazione...

Il mercato settimanale è un'altra nota dolente. Oltre al fatto che si tratta di un salasso settimanale, fatto che non andrebbe sottovalutato, tutti i Martedì il mercato occupa un'arteria stradale che vista la vicinanza con lo stabilimento, il buon senso - se ci fosse - suggerirebbe di non utilizzarla per il mercato e di trovare urgentemente un'area idonea dove far svolgere il mercato settimanale e nello stesso tempo impedire alle centinaia di bancarelle abusive di presentarsi tutti i Martedì in loco arrecando un ulteriore danno ai negozianti gelesi. Sono molte le massaie che raccontano di trovare articoli di marca a prezzi da ricettazione. Di spazi idonei nelle immediate vicinanze da adibire al mercato settimanale ce n'è anche in abbondanza, solo che prima va stabilito chi e come ci deve speculare sopra. Nel frattempo non ci rimane che aspettare.

Ristoranti e pizzerie? Il Sabato sera basta fare un giro per ristoranti e pizzerie per vedere che sono tutte piene e bisogna fare la fila per potersi accomodare al tavolo.

Negozi. I negozi di abbigliamento e calzature si lamentano come fa ogni buon commerciante ma che le cose non vadano poi così male si può vedere sia dall'affluenza della clientela che dal numero di scontrini emessi e dal fatto che a tutti i gelesi piace molto vestire e soprattutto vestire firmato.

Ma allora questa crisi c'è o non c'è? Quali sono quei segnali che ci indicano la crisi? Io non saprei rispondere ma come è mio solito cerco sempre di spiegarmi le cose.

Cerchiamo di analizzare alcuni aspetti del contesto sociale in cui si opera a Gela.

L'aspetto occupazionale: secondo alcuni illuminati e illuminanti, a Gela stiamo tutti bene perché Gela - cittadina di circa 80.000 abitanti - si regge tutta su quei 2-3 mila posti di lavoro che dà lo stabilimento e su tutte le aziende che vi girano attorno. In pratica è come dire che Gela esiste perché c'è lo stabilimento. Dire le cose è facile ma dimostrarle con fatti concreti è tutt'altra cosa. C'è forse una ricerca che potrebbe dimostrare questa ipotesi? No. Inoltre ammettere che Gela esiste perché c'è lo stabilimento equivale ad ammettere che a Gela non c'è mai stato e mai ci sarà una alternativa allo stabilimento. Le conseguenze sono: niente sviluppo, niente turismo, niente ulteriore occupazione.

Vediamo ora l'aspetto ambientale di Gela: E' possibile che ormai i gelesi siano assuefatti a tal punto da non accorgersi in che condizioni è ridotta la città? Forse noi che ci viviamo non ce ne accorgiamo ma basterebbe recarsi in altre città dove le amministrazioni lavorano con coscienza per rendersi conto che a Gela non vengono minimamente rispettate le più elementari regole della civile convivenza: strade sporche e disconnesse, rifiuti cartacei e rifiuti di ogni altro genere gettati ovunque che finiscono con l'autorizzare chiunque a continuare a gettare altri rifiuti dovunque, frigoriferi, lavatrici, televisori, divani per mesi abbandonati dove capita. Lavori di scavi sparsi per la città per riparare l'ennesima rottura della rete idrica lasciati incompleti senza ripristinare il manto stradale, tratti di marciapiedi a pari con la strada, marciapiedi scassati e strade piene di buche aperte e strade piene di buche rattoppate alla meglio. Detto da gente che viene occasionalmente a Gela mi dice che appena entrati in città si avverte un certo odore di uova marce. Sara vero? Io non lo potrò mai verificare. E l'acqua? Altro problema di facile soluzione ma di complicata attuazione. Basterebbe eliminare l'attuale dissalatore ormai buono solo a sottrarre soldi dalle casse regionali per i continui guasti di cui soffre per sostituirlo con uno nuovo a osmosi inversa così come stanno facendo ad Agrigento. Ma fino ad ora non sembra che si sia smosso qualcosa per farlo.

Ma la cosa che più preoccupa è l'atteggiamento di molti gelesi che sembrano come quelli a cui non gliene può fregare di meno di vivere in un contesto sociale di giorno in giorno sempre più degradante. Sembra che i gelesi non si siano ancora resi conto che ci troviamo tra l'incudine e il martello. Da una parte l'amministrazione pubblica, locale, provinciale, regionale, nazionale e per finire europea che confermò il vergognoso decreto del governo Berlusconi 2001-06 che dichiarava combustibile il pet-coke. Tali decisioni ci fanno assistere periodicamente a delle vere e proprie messe in scena dal momento che non sono mai state seguite da quei seri provvedimenti che ci permettano di arrivare ad una soluzione che intervenga sulle cause e non sugli effetti. Intervenire solo sugli effetti non ha mai risolto nessun problema. Dall'altra parte abbiamo i capi supremi dell'ENI che spadroneggiano tramite i loro vassalli, i quali continuano a somministrare dei veri e propri palliativi che come ben si sa servono solo ad attenuare i sintomi di un male, senza però agire sulle sue cause. La realtà in cui versiamo fa pensare a una sorta di tacito accordo perchè tutto rimanga così come è sempre stato da quando è nato lo stabilimento, che Gela sia eternamente tra la morte e la vita incapace di reagire. Ma avete fatto male i conti.

Con una presa di coscienza generale e tanta volontà di cambiare sarà possibile uscire da questa tragica situazione. Qualcosa già si muove.
 
Commenti (2)
State svegli cogli..oo..nn..ii.
1 Martedì 17 Marzo 2009 00:20
maganuco
Hai ragione ? la notte qualcosa si muove i questo paese, guarda a SUD-EST !! il vento di scirocco ci porta la solita nube bianca che nel sonno rincoglionisce il popolo gelese. Non abbiate timore amici,siamo in tanti e tutti pronti a far sentire le nostre voci.. Non abbiate paura.. il nostro momento arriverà.. adesso più che mai dobbiamo restare svegli facendo in modo di non respirare quell'aria..il giorno la porterà di certo più pulita.. più tersa!Come dice un grande loro non mollano mai. Noi neppure
**Party pills**, **Ecstasy – XTC**, **PURE MDMA***, **JWH-018**, **Ketamine hcl**, **MDPV**, **Methadone powder**, **oxycodone powder**, **A-pvp**
2 Sabato 16 Gennaio 2016 23:37
global chemicals
**Party pills**, **Ecstasy – XTC**, **PURE MDMA***, **JWH-018**, **Ketamine hcl**, **MDPV**, **Methadone powder**, **oxycodone powder**, **A-pvp**

**Ecstasy – XTC**, **MDMA PURE**, **JWH-018**, **Ketamine hcl**, **MDPV**, **Methadone powder**, **oxycodone powder**, **A-pvp**, **2c-i **, ** 2c-e **,

**Methylethylone**, **5-Methylbutylone**, ** Butylone**, **Eutylone**, **Pentylone**, **Etizolam Pellets**, **Diclazepam Pellets** , **5-MeO-DALT**, **3,4-CTMP

Pellets**, **Flubromazepam Pellets**
Contact us skype: james_carol )
E-mail ( globchemicals_0022@hotmail.com )

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento:
spacer
Mercoledì 21 Febbraio, alle 18.00 Sentinella apre il topic:
  vi tengo d'okkio (3 risposte)
spacer
spacer
Giovedì 15 Febbraio, alle 17.57 anami apre il topic:
  A chi mi legge... (7 risposte)
spacer
spacer
Domenica 6 Agosto, alle 15.33 cammelo apre il topic:
  Cammelo STORY (9 risposte)
spacer
spacer
Sabato 5 Agosto, alle 18.08 cioffanni apre il topic:
  Che fine ha fatto (5 risposte)
spacer
spacer
Domenica 16 Ottobre, alle 21.29 max apre il topic:
  ????? (37 risposte)
spacer
Domenica 10 Febbraio, alle 17.51 dionisio apre il topic:
  casa albergo o casa fantasma di macchitella (30 risposte)
spacer
spacer
Mercoledì 27 Febbraio, alle 20.34 ryoga apre il topic:
  CINE TEATRO MASTROSIMONE (24 risposte)
spacer
spacer
Venerdì 9 Maggio, alle 18.24 ZiuPeppi apre il topic:
  In ricordo di Peppino Impastato (35 risposte)
spacer
spacer
Domenica 15 Aprile, alle 17.58 ellenico apre il topic:
  Sarà...ma non mi fido! (29 risposte)
spacer
spacer
Lunedì 5 Gennaio, alle 09.13 sarbatò apre il topic:
  Gaza (245 risposte)
spacer
spacer
Domenica 15 Aprile, alle 11.20 aury88 apre il topic:
  Porto Turistico a Gela finanziato da privati (27 risposte)
spacer
spacer
Venerdì 6 Gennaio, alle 10.53 aury88 apre il topic:
  OpenStreetMap Gela (22 risposte)

Cerca nel sito

Sponsor

Pubblicità a Gela


Due foto a caso! :)

 
kpax enzo megav100 sosaiz e roby baggio
 

kpax enzo megav100 sosaiz e roby baggio

 
kpax in agguato
 

kpax in agguato

Parlano di noi...

 

 



 

Siti web Amici

© 2019 Gela nel Mondo - Alcuni diritti sono riservati - Note legali
Powered by Enzo Leonardi - Tecnoforniture Italia