Home Storia ed Arte
Storia ed Arte a Gela
Piazza Calvario a Gela
Nell ' area del cortile degli ex granai del Palazzo Ducale, nella zona di Piazza Calvario, nel 1991 durante i lavori di scavo per la realizzazione di un parcheggio pubblico sono affiorate consistenti vestigia d ' antiche strutture risalenti ad epoche diverse; dopo il blocco dei lavori da parte della Soprintendenza, gli archeologi hanno effettuato diverse trincee mettendo allo scoperto una serie di reperti ascrivibili a tre periodi: medievale, arcaico e classico.

La zona di Piazza Calvario era già conosciuta come area sacra per precedenti scavi effettuati da Paolo Orsi e più recentemente da Orlandini e Adamesteanu, scavi da cui vennero alla luce vestigia di sacelli, decorazioni fittili e terrecotte architettoniche. Nell ' area del cortile sono stati evidenziati da una parte materiali e strutture del periodo medievale, alcune cisterne ed un muro largo 2 metri e lungo 25 metri ; dall ' altra parte, verso Nord, due fasi riferibili ai periodi arcaico e classico. Si fanno risalire al primo periodo, tra il VII e il VI sec. a.C., due muri di un edificio con zoccoli in pietrame misto a ciottoli di fiume, un pithos e molti frammenti di ceramica; mentre al secondo periodo si possono attribuire diversi frammenti di antefisse sileniche e gorgoniche, nonché un vestigio di strada costruita con ciottoli di fiume, larga 2 mt. ed orientata in senso nord-sud.

Altri scavi prossimi a venire sicuramente porteranno alla luce strutture e materiali significativi che daranno agli archeologi la possibilità di ricostruire la storia di questo luogo.
 
Testo di Nuccio Mulè tratto dalla pubblicazione "Conoscere Gela"
 
Il Porto e la Nave Arcaica
Nessuna delle fonti antiche ricorda il porto di Gela, eppure è davvero strano che la città antica non avesse avuto almeno un luogo di approdo.
Oggi comunque una serie di dati di scavo e le prospezioni topografiche effettuate nel tratto di costa compreso tra la foce del fiume Gela e il Gattano permettono di ipotizzare almeno la presenza di due luoghi di approdo.

In età arcaica l'approdo doveva trovarsi nel tratto di costa ad ovest del fiume Gela; infatti, a Bosco Littorio, ai piedi della collina sulla quale era sorta l'acropoli della città greca, le ricerche archeologiche hanno riportato alla luce i resti di un insediamento abitativo con ambienti in mattoni crudi, spesso conservati fino all'imposta delle travi di copertura.

L'impianto nella sua organizzazione ricalca lo schema urbanistico della città antica, con ambienti orientati Est-Ovest.
La vicinanza dell'insediamento alla fascia costiera e il materiale ritrovato suggeriscono la sua identificazione con un emporium, in uso tra il VII e il V sec. a.C..
L'ipotesi di localizzazione dell'approdo di età arcaica e classica proprio in questo punto della costa è avvalorata dalla scoperta della nave greca, che è stata ritrovata proprio nel tratto di mare ad esso antistante, e che praticando la navigazione di cabotaggio affondò forse per le cattive condizioni meteomarine.

La vicinanza del Gela favoriva anche la diffusione dei prodotti commerciali nell'entroterra.
I materiali ritrovati nella nave greca, quali i vasi attici a vernice nera, a figure nere o rosse (oinochoai trilobate, askoi, piatti, skyphoi, ciotoline), le arulette e le anfore da trasporto, di tipo chiota, massaliota, samio, attico, corinzio, lesbio, attestano che Gela era al centro delle rotte e commerciava con altre importanti e grandi città del bacino del Mediterraneo rivestendo un ruolo di primo piano nell'ambito dei traffici marittimi.

La città poteva esportare prodotti cerealicoli e legumi, che costituivano la fonte primaria della sua economia e del suo territorio.
Oggi l'innalzamento del livello del mare e le variazioni batimetriche della costa non consentono di localizzare e ricostruire esattamente l'approdo antico.
Certo è comunque che anche in età romana repubblicana ed imperiale un approdo doveva esistere proprio in questo tratto di costa dove sorgeva la statio Calvisiana, ricordata nell'Itinerarium Antonini e nella Tabula Peutingeriana, e segnalata come refugium per l'approdo delle imbarcazioni.

Per l'età ellenistica disponiamo di dati più certi; infatti una struttura muraria in blocchi di arenaria, che si protende per circa 100 metri in mare con orientamento NE-SO, è stata individuata più ad est della banchina dell'attuale "Porto Rifugio", ai piedi della collina di Capo Soprano, la quale fu occupata a scopi abitativi agli inizi del IV sec. a.C..
Tale struttura è da identificarsi probabilmente con un molo o con un antemurale.
Il porto della città ellenistica occupava quindi l'area della fascia costiera che corre in senso NO-SE, nella zona che tutt'oggi viene ancora denominata "Caricatore".
 
« Inizio | Prec. | 12345678 | Succ. | Fine »

Pagina 1 di 8
spacer
Mercoledì 21 Febbraio, all 18.00 Sentinella apre il topic:
  vi tengo d'okkio (4 risposte)
spacer
spacer
Giovedì 15 Febbraio, all 17.57 anami apre il topic:
  A chi mi legge... (7 risposte)
spacer
spacer
Domenica 6 Agosto, all 15.33 cammelo apre il topic:
  Cammelo STORY (9 risposte)
spacer
spacer
Sabato 5 Agosto, all 18.08 cioffanni apre il topic:
  Che fine ha fatto (5 risposte)
spacer
spacer
Sabato 15 Ottobre, all 14.52 ryoga apre il topic:
  max, credevi ti avessimo escluso??? (4 risposte)
spacer
Domenica 10 Febbraio, all 17.51 dionisio apre il topic:
  casa albergo o casa fantasma di macchitella (30 risposte)
spacer
spacer
Mercoledì 27 Febbraio, all 20.34 ryoga apre il topic:
  CINE TEATRO MASTROSIMONE (24 risposte)
spacer
spacer
Venerdì 9 Maggio, all 18.24 ZiuPeppi apre il topic:
  In ricordo di Peppino Impastato (35 risposte)
spacer
spacer
Domenica 15 Aprile, all 17.58 ellenico apre il topic:
   (29 risposte)
spacer
spacer
Lunedì 5 Gennaio, all 09.13 apre il topic:
  Gaza (245 risposte)
spacer
spacer
Domenica 15 Aprile, all 11.20 aury88 apre il topic:
  Porto Turistico a Gela finanziato da privati (27 risposte)
spacer
spacer
Venerdì 6 Gennaio, all 10.53 aury88 apre il topic:
  OpenStreetMap Gela (22 risposte)

Cerca nel sito

Sponsor

Pubblicità a Gela


Due foto a caso! :)

 
la spiaggia - anni 70
 

la spiaggia - anni 70

 
porto isola
 

porto isola

© 2022 Gela nel Mondo - Alcuni diritti sono riservati - Note legali
Powered by Enzo Leonardi - Tecnoforniture Italia